Teatro all'Aperto, Viale Trento, Fermo, FM, Italia
Altri eventi
dal  20 Luglio
al  25 Luglio
Arena Villa Vitali, Viale Trento Fermo (FM)328.0567968shakespearenelparco.it

Descrizione

Al via la prima edizione del festival teatrale “Shakespeare nel Parco”, che si terrà all’arena di Villa Vitali dal 20 al 25 luglio organizzato da Proscenio Teatro, con il supporto e il patrocinio del Comune di Fermo. Una settimana dedicata al bardo inglese, al teatro, alla cultura, alla voglia di ricominciare.
Il teatro di Shakespeare ha sempre avuto una grande attrattiva per la natura universale dei temi trattati nelle sue opere e rappresentarlo nella meravigliosa cornice di Villa Vitali è – per l’organizzazione - una sfida e un’occasione di rinascita per il settore culturale del territorio, dopo i mesi trascorsi.  
Il festival si articolerà tra spettacoli, conferenze a tema e “happenings” itineranti in giro per il centro storico di Fermo. Questi ultimi, nella tradizione dei “proagon” di greca memoria, serviranno a incuriosire e anticipare i temi degli spettacoli (come fossero dei trailer).
Proscenio Teatro, con base a Fermo - nelle persone di Stefano Tosoni, Lorenzo Marziali e Stefano de Bernardin - opera ormai da molti anni nel settore teatrale, ed è una delle realtà più grandi, stabili e attive a livello di produzioni teatrali (“Volevo solo fare Amleto”, “Alma Mater” ecc.), di teatro-ragazzi, di pedagogia della recitazione (i corsi per bambini, adolescenti, adulti e over-60 contano complessivamente una media di 90-100 iscritti).
“Maestranze e produzione locali per un grande progetto che segna il desiderio e la volontà di ripartire per questo settore – le parole dell’assessore alla cultura Micol Lanzidei – e non poteva che avvenire in uno spazio d’eccezione come Villa Vitali e con Shakespeare, un nome che grazie a Proscenio diventerà accessibile a tutti, perché il Bardo inglese ha analizzato e approfondito nelle sue opere temi senza tempo e immortali, assolutamente alla portata di tutti”.
“La nostra, in questo periodo così difficile, è una vera e propria dichiarazione d’amore dedicata al teatro e al nostro territorio – dicono da Proscenio Teatro - “Shakespeare nel Parco” vuole essere un regalo per Fermo e per tutti gli appassionati di teatro del fermano. Per questo abbiamo voluto donare al festival un respiro di caratura nazionale ma senza dimenticare il territorio, che non è certamente sprovvisto di tali professionalità, dando anche nel contempo largo spazio ai giovani.”
Si partirà martedì 20 luglio alle 21.15 con il “Coriolano” della compagnia teatrale “Drakkar”, un gruppo di ragazzi e ragazze di grande talento, soprattutto per il teatro spettacolare. I protagonisti, tutti diplomati presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica, si cimenteranno in un dramma teso e buio, violento e passionale ma mai privo di principi morali. Ultima tragedia del bardo, il dramma viene riletto attraverso l’incapacità di un giovane di adattarsi alla vita politica della sua epoca.
Parlando di ospiti di caratura nazionale (in questo caso internazionale), mercoledì 21 luglio alle 21.15 si terrà la conferenza su Shakespeare del maestro MONI OVADIA (foto1): attore, regista, scrittore e musicista italiano di grande fama che non ha certo bisogno di presentazioni.
Giovedì 22 luglio alle 21.15 ancora largo alla recitazione e ai giovani, con la compagnia “Gli Impermeabili” - vincitrice del bando ad hoc varato da Proscenio Teatro - e il loro spettacolo “Romeo e Giulietta - L’amore fa schifo ma la morte di più” (adattamento testi di Beppe Salmetti, musiche di Simone Tangolo, regia e drammaturgia di Cecilia Ligorio). Si tratta di un cabaret poetico ispirato alla nota tragedia d’amore. Originale, capace di far ridere e piangere in una sorta di carosello dei personaggi più amati del grande classico. Una gran prova d’attore e un dirompente impatto col pubblico.
La settimana continuerà all’insegna degli ospiti di grande caratura, stavolta provenienti dal nostro territorio: il 23 luglio alle 21.15 sarà la volta del professor LUIGI MARIA MUSATI, grandissimo teatrante ed ex direttore dell’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica, con la sua conferenza “Riccardo II”, la messinscena impossibile”. Il 24 luglio alle 19 toccherà invece al Prof. CESARE CATA’ (foto3), filosofo, performer e divulgatore che proprio al bardo inglese dedica regolarmente gran parte della sua attività, con un approfondimento sul “Giulio Cesare” e la presentazione del libro “Chiedilo a Shakespeare”, Ponte alle Grazie, 2021.
Il 25 luglio alle 21.15 il festival si chiuderà proprio con una produzione di Proscenio Teatro, il “Giulio Cesare”, per la regia di Stefano De Bernardin, con Stefano Tosoni, Lorenzo Marziali, Tommaso Benvenuti, Stefano De Bernardin e gli allievi del laboratorio shakespeariano gratuito organizzato in questi mesi per l’occasione. Si tratta di una lettura originale del dramma, ambientato in un Palazzo del Potere fuori dal tempo in cui i personaggi si muovono intessendo una storia di fantapolitica tremendamente reale. Sono mai cambiati i giochi di palazzo? Sembra proprio di no.
E i famosi “happenings”? Come anticipato, si terranno in itinere, nelle vie del centro storico di Fermo, nelle giornate del 19, 21 e 23 luglio intorno alle 18.30. Si tratterà di piccoli interventi tratti dalle scene più famose di, in ordine, “Coriolano”, “Romeo e Giulietta” e “Giulio Cesare”. I “proagon” / trailer stupiranno i passanti, stuzzicandone la curiosità. Ecco il calendario:
 
Mercoledì 21/07 ROMEO E GIULIETTA
18,30 - Teatro dell’Aquila
18,45 - Viale Vittorio Veneto
19,00 - Scalinata Palazzo dei Priori
19,15 - nei pressi del Loggiato di Rocco
 
Venerdì 23/07 GIULIO CESARE
18,30 - Sala degli Stemmi
19,00 - Cortile di Palazzo Azzolino
19,15 - Piazza del popolo (Cortile di casa Jommi)
19,30 - Piazzale Azzolino
 
“Sostenuti da esempi maggiori nei paesi anglosassoni e in altre città italiane, ci è sembrato possibile e doveroso dare anche a noi e al nostro territorio questa possibilità – prosegue Proscenio. Crediamo fermamente che gli esseri umani abbiano un vitale bisogno di arte e cultura, anche e soprattutto in questo momento. Per questo ci battiamo da anni e per questo continueremo a lavorare incessantemente, nonostante tutto. Il nostro plauso va al Comune di Fermo e all’assessore alla cultura Micol Lanzidei, che ha deciso di imbarcarsi con noi in questa avventura e di assegnare al progetto il patrocinio del Comune.
E’ solo la prima edizione, siamo all’inizio, ma siamo certi che nel tempo “Shakespeare nel Parco”, ingrandendosi, possa dare una grande spinta al settore culturale ed economico della città. Oltre alla visibilità che il festival e le personalità che parteciperanno daranno a tutto il territorio, consideriamo anche l’afflusso di persone che usufruiranno delle strutture ricettive, degli esercizi commerciali e delle attrazioni turistiche (attori, lavoratori dello spettacolo in genere, pubblico da fuori città).
Desideriamo, in altre parole, che Fermo possa diventare, una volta all’anno, un punto di riferimento per il teatro non solo marchigiano, ma italiano. La città lo merita, lo meritano i cittadini e lo meritano le grandi professionalità che operano nel settore culturale del territorio.”
 
INFORMAZIONI
shakespearenelparco.it
Tel. 3280567968
 

Luogo

Cosa Sapere

FERMO

Cosa Vedere

FERMO

Altri Eventi Consigliati