Mole Vanvitelliana, Banchina Giovanni da Chio, Ancona, AN, Italia
Musica Classica
dal  28 Giugno
al  27 Luglio
Corte della Mole Vanvitelliana Ancona (AN)071 52525  biglietteria@teatrodellemuse.org

Descrizione

Con 5 straordinari concerti, diversissimi tra loro per concezione, varietà della  proposta e tipologia di artisti, con una preponderante presenza artistica femminile, ritornano i concerti della tradizionale rassegna estiva degli Amici della Musica Guido Michelli, che segna al contempo la ripresa delle attività. Per il secondo anno i concerti estivi vengono ospitati alla Corte della Mole Vanvitelliana sostituendo quelli che tradizionalmente erano ospitati nella terrazza del Museo Archeologico. La rassegna s’intitola così “La Corte. Conversazioni in musica”, e s’inserisce tra gli eventi estivi del Comune di Ancona, si realizza con il patrocinio del Comune di Ancona e grazie a La Mole - Cultura Presente.
Il primo concerto, esterno alla rassegna, è dedicato alle famiglie, e si terrà alla fine di giugno, lunedì 28, e poi partiranno i tradizionali concerti estivi, che si terranno tutti i martedì di luglio, il 6, 13, 20 e 27, alle ore 21.30. Il concerto per famiglie si intitola: “Rapsodia in blu e altri colori. Linguaggi musicali a confronto”, musiche da Gershwin a Piazzolla, un Concerto animato, realizzato in collaborazione con Zona Musica e Assoflute: la famosa Rhapsody in blue di George Gerswhin è qui nella versione per pianoforte e quintetto di fiati e percussioni, nel singolare arrangiamento di Salvatore Schembari che mette a confronto diversi linguaggi musicali, con Millennium Ensemble e Francesco Taucci, pianoforte. In questo brano infatti si ha la contaminazione tra la musica jazz e la musica classica, con l’inserimento in un linguaggio classico di sonorità ed elementi tipici del jazz come i ritmi e le inflessioni melodiche e armoniche. Tanti colori nella musica e tanti colori sul palco interpretati da ballerini. La stagione estiva si apre con un incontro tra musica e drammaturgia, un concerto recuperato dalla stagione 2020 sospesa per la pandemia: il 6 luglio, “Voci d’amore”, uno spettacolo per voce recitante e pianoforte con Claudio Rastelli, ideazione e composizione; Diana Höbel, drammaturgia e interpretazione; Federico Nicoletta, pianoforte.  Gli Amori (vissuti, documentati, oppure leggendari, misteriosi, occultati, inventati, da Beethoven a Tristano e Isotta, dagli Schumann a Schubert e Tamino e Pamina del Flauto mozartiano) nelle parole dell’attrice Diana Höbel, e le musiche di grandi autori del passato alternati a musiche composte da Claudio Rastelli, scorrono insieme, condividono elementi biografici ed estetici, psicologici e tecnici, e portano gli ascoltatori nell’intimità delle vite e delle opere di grandi compositori. Martedì 13 luglio, un originale concerto che ci riporta alle radici profonde del flamenco all’interno delle straordinarie sonate di un genio:  Amaya Fernández Pozuelo al clavicembalo, ci propone “Domenico Scarlatti e il Flamenco”. La solista, nata a Madrid, ma legata dagli sudi all’Italia, spazia agevolmente dal Cinquecento al Settecento riscuotendo grande successo di pubblico e critica in importanti Festival in Italia e all’estero. Nel suo concerto mostrerà le due anime di Scarlatti quella aristocratica e quella legata all’elemento popolare, che ne fanno un compositore originalissimo e uno dei più geniali e fantasiosi dell’intera storia della musica. Il 20 luglio Ida Pelliccioli, pianista nata a Bergamo ma formatasi al Conservatorio di Nizza che proporrà un programma molto vario, piacevolissimo da ascoltare e impegnativo da eseguire dal titolo “Introspezioni”: Beethoven - Sonata Op. 109; Brahms/Busoni – “ Herzlich tut mich verlangen” from 11 Chorale Prelude, No. 10, Op. 122; Busoni – Fantasia nach J.S. Bach, BV 253; Janacek – In the mists; Rachmaninov – Elegie, Op.3 No.1 from “Morceaux de fantaisie”. Il 27 luglio si chiude con  “Suono giovane” con due giovani strepitosi talenti, Luca Giovannini, violoncello, Leonora Armellini, pianoforte, impegnati con grandi opere, due del grande repertorio cameristico Robert Schumann, Cinque pezzi in stile popolare, op. 102 (Fünf Stücke im Volkston) per violoncello e pianoforte; e Dmítrij Šostakóvi?, Sonata in re minore per violoncello e pianoforte, op. 40; per concludere con  il travolgente “Le Gran Tango” di Astor Piazzolla (centenario della nascita), dedicato dal compositore argentino ad una leggenda del violoncello: Mstislav Rostropovich. Il concerto è in collaborazione con Marche Concerti nell’ambito del festival Musica con Vista del Comitato AMUR con Le Dimore del Quartetto e Associazione Dimore Storiche Italiane. In caso di pioggia, i concerti si terranno all’Auditorium della Mole (6 e 13 luglio), al Teatro Sperimentale (20 e 27 luglio) e nella sala grande delle Muse (28 giugno).
La vendita dei biglietti per tutti i concerti, sarà presso la biglietteria Teatro delle Muse a partire dal 17 giugno, dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 13.00.
Si consiglia la prenotazione: 071 52525 - biglietteria@teatrodellemuse.org
Biglietti Rassegna estiva “La Corte. Conversazioni in musica”:
INTERI: € 12; RIDOTTI, riservati ai Soci Amici della Musica “G. Michelli”: € 10;
RIDOTTI EXTRA, giovani fino a 26 anni, invalidi e disabili: € 5
Biglietto Concerto animato:
Bambini e ragazzi fino a 12 anni: € 5; Adulti e ragazzi dai 12 anni in poi: € 7
Biglietto famiglia, 2 adulti + 2 bambini: € 20

Luogo

ANCONA

Cosa Sapere

ANCONA

Cosa Vedere

ANCONA