Teatro Ragazzi
10 Marzo ore 17Teatro Persiani Recanati (MC)071.2072439www.amatmarche.net

Descrizione

Robin Hood di Sherwood, il fuorilegge per antonomasia, è forse l’unico personaggio della cultura europea che sia riuscito ad attraversare con perfetta naturalezza tutti i ‘media’ che si sono succeduti dal Basso Medioevo fino ad oggi: dalla tradizione orale dei mercati e delle fiere, dalla letteratura al cinema e alla televisione.
 
Ladro e brigante, bandito e gentiluomo, il “miglior arciere d’Inghilterra”, sceglie di stare fuori dalle regole e incarna la figura di chi ha il coraggio di ribellarsi alle ingiustizie e alle prepotenze. Brigante e paladino insieme, ruba ai ricchi per dare ai poveri: sta dalla parte degli ultimi e dei disperati. un personaggio affascinante e quantomai attuale, proprio come le ragioni che ne motivano le scelte e le azioni. Difensore del popolo angariato dai potenti, coraggioso furfante che ignora i vincoli del diritto, Robin rappresenta l’aspirazione universale dell’uomo alla
libertà e alla giustizia: le sue gesta manifestano la ricerca e l’affermazione di una dignità che riscatti una vita marginale e degradata.
Raccontare oggi la storia di Robin Hood offre, dunque, l'occasione di riflettere sulle regole: come ci si pone davanti ad una regola? le regole vanno rispettate - certo! – ma quando non sono giuste bisogna trovare il coraggio di dire di no e di opporcisi!
Con i modi di un teatro essenziale e un po' d'altri tempi, fatto di scene povere costruite con materiali semplici, i due attori parlano ai piccoli con il linguaggio del racconto per riavvicinarli alla dimensione dell’ascolto; evocano la storia di Robin e, come cantastorie da piccolo borgo, la trasformano, la re-inventano e ci giocano, se la cuciono addosso e ci si ritrovano dentro, bambini anche loro, impegnati ad arrampicarsi sugli alberi proprio come Robin Hood e il suo compagno Little John. C'era una volta un famoso bandito che, per sottrarsi alle ingiuste leggi del suo tempo, decise costruire il suo rifugio sugli alberi. E si ritrovò a guardare il mondo che da lassù gli sembrò piccolo, a portata di mano, a portata di tutti, senza servi ne' padroni.

Con Giacomo Dimase ed Enrico Desimoni
regia Enrico Messina
assistenza regia, luci e suono Simone Guerro
produzione Armamaxa Teatro / Teatro Giovani Teatro Pirata
 
 

Luogo

RECANATI

Cosa Sapere

RECANATI

Cosa Vedere

RECANATI
Preferenze Cookie
Le tue preferenze relative al consenso
Qui puoi esprimere le tue preferenze di consenso alle tecnologie di tracciamento che adottiamo per offrire le funzionalità e attività sotto descritte. Per ottenere ulteriori informazioni, fai riferimento alla Cookie Policy.Puoi rivedere e modificare le tue scelte in qualsiasi momento.
Analytics
Questi cookie ci permettono di contare le visite e fonti di traffico in modo da poter misurare e migliorare le prestazioni del nostro sito. Ci aiutano a sapere quali sono le pagine più e meno popolari e vedere come i visitatori si muovono intorno al sito. Tutte le informazioni raccolte dai cookie sono aggregate e quindi anonime.
Google Analytics
Accetta
Declina
Accetta tutti
Rifiuta tutti
Salva la corrente selezione