Ancona, la porpora, l'acqua

 

Già nel I sec. a.C. Ancona era nota come uno dei massimi centri del Mediterraneo per la tintura dei tessuti con la porpora, Il volume indaga sul significato che il prezioso tessuto rosso, forse importato dai coloni dorici provenienti da Siracusa, assunse per oltre 32 secoli. L’autore ipotizza altresì che il vasto labirinto di strutture idrauliche nel sottosuolo di Ancona e di tutta l’area del Monte Conero sia opera di quegli stessi coloni.

Sottotitolo: La lavorazione del prezioso colorante e ipotesi di archeologia idraulica

Autore: Paolo Morini

Genere: storia

Editore: Affinità elettive, Ancona 2018

Pagine: 126

Devi effettuare il login per inviare commenti

Cosa Sapere

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina