Musica Classica
dal  04 Settembre
al  19 Settembre
0712070119  info@amicimusica.an.it

Descrizione

Gli Amici della Musica “Guido Michelli” dedicano da anni una grande attenzione alla valorizzazione degli organi storici presenti nella nostra regione. Per il terzo anno consecutivo, sempre sotto la direzione artistica del maestro Luca Scandali, e grazie al sostegno della Fondazione Cariverona, questo interesse si è potuto concretizzare nella terza edizione del  Festival Organistico della Marca Anconetana, che si svilupperà in cinque concerti nell’arco di tre appuntamenti, di cui due doppi, in cui accanto alla musica si potranno scoprire parti del nostro ricco patrimonio artistico.
I primi due concerti alterneranno un giovane esecutore e  un maestro di fama internazionale. Il primo doppio appuntamento apre il Festival sabato 4 settembre nell’ Auditorium di San Francesco a Castelfidardo: alle ore 18.30, Andrea Paglia, e alle ore 21.15,  Paul Goussot,  organo, si esibiranno sul Gaetano Callido Op. 126,  del 1777. Il concerto si realizza con il patrocinio del Comune di Castelfidardo, della Pro Loco e della Civica Suola di Musica.
Andrea Paglia, classe 1990, si diploma con il massimo dei voti in Organo e Composizione organistica sotto la guida del Maestro M. Raschietti presso il Conservatorio “E. F. Dall’Abaco” di Verona e successivamente, sempre col massimo dei voti, conclude il corso biennale di Organo Master Performance sotto la guida del Prof. K. Schnorr presso la Musikhochschule di Freiburg im Breisgau (DE). Frequenta il corso di specializzazione Advanced Studies in Organo e Musica da Chiesa (Kirchenmusik) presso la Musikhochschule di Lucerna (CH) e successivamente conclude il corso biennale di Organo Solistendiplom sotto la guida del Prof. A. Jost presso la Musikhochschule di Zurigo, dove attualmente studia direzione corale. Ha partecipato con successo a diversi concorsi, tra i quali il Concorso Organistico Internazionale di Musica Barocca a Reichersbeuern (DE) dove ha conseguito il primo premio (2018). Ricopre il ruolo di organista e direttore di coro presso la chiesa Riformata di Witikon (Zurigo – CH) e svolge attività concertistica sia come solista sia come accompagnatrice in Svizzera e all’estero. Eseguirà musiche di Georg Muffat (1653 – 1704) Johann Sebastian Bach (1685 – 1750) Bernardo Pasquini (1637 – 1710) Girolamo Frescobaldi (1583 – 1643) Johann Pachelbel (1653 – 1706) Bernardo Storace (1637 – 1707). Organista, clavicembalista, improvvisatore, Paul Goussot è titolare dall’organo Dom Bedos della chiesa di Sainte-Croix di Bordeaux; è anche co-titolare dell’organo A. Cavaillé-Coll di Saint-Maurice de Bécon a Courbevoie e insegnante di organo al Conservatorio di Rueil-Malmaison, quale successore di Marie-Claire Alain, Susan Landale e François-Henri Houbart. Nato nel 1984 a Bordeaux, ha studiato presso il Conservatorio di Parigi (CNSMDP) dove ha ottenuto numerosi premiers prix.Ha vinto diversi concorsi internazionali: 3° premio al concorso organistico di Bruges, 1° premio d’improvvisazione in Lussemburgo, St-Albans e Haarlem. Paul Goussot si esibisce in Europa e negli Stati Uniti dove è stato invitato in residenza a New Orleans. Ha tenuto Masterclass presso il festival di improvvisazione di Losanna e al CNSMDP. La sua passione per il cinema muto lo ha portato ad accompagnare diverse proiezioni al Musée d’Orsay e alla cineteca di Madrid, per citare solo alcuni eventi. Paul Goussot è un destinatario di una borsa di studio delle Fondazioni Meyer e Adami. Il programma prevede musiche di: Georg Friedrich Händel (1685 – 1759) Pablo Bruna (1611 – 1679) Domenico Scarlatti (1685 – 1757) Antonio Vivaldi (1678 – 1741) e dello stesso Paul Goussot (1984).
Ad Albacina il secondo doppio appuntamento  nella chiesa di San Venanzo dove è custodito un prezioso organo Callido op. 96 del 1774: sabato 18 settembre alle ore 18.30, con Daniele  Parussini, e alle ore 21.15, e con due organisti Javier Artigas Pina e Alfonso Saez Docon, organo e organo a quattro mani, concerti con il patrocinio del Comune di Fabriano, della Parrocchia di San Venanzo in Albacina e dell’APS Tuficum. Daniele  Parussini eseguirà Georg Muffat; Bernardo Pasquini; Giovanni Battista Pescetti; Baldassare Galuppi; Johann Pachelbel; Bernardo Storace; Domenico Scarlatti; Giovanni Battista Candotti. Daniele Parussini, nato a Udine nel 1988, ha iniziato gli studi musicali presso la scuola di musica vocale e strumentale “A. Valoppi” dell’Associazione “Armonie” di Sedegliano. Ha conseguito con il massimo dei voti il Diploma Accademico di II livello in organo, presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste sotto la guida del Prof. Wladimir Matesic (2012), e in clavicembalo, presso il Conservatorio “J. Tomadini” di Udine sotto la guida del Prof. Ilario Gregoletto (2014). Dal 2013 è organista del nuovo organo del Duomo “San Giovanni Bosco” in Lignano Sabbiadoro (Ud), dove è anche direttore artistico della rassegna estiva “Frammenti d’infinito…”. Dal 2013 al 2016 è stato organista della Parrocchia “Santa Maria Assunta” in Bibione (Ve) e segretario del concorso organistico nazionale e internazionale di composizione per organo “Rino Benedet” di Bibione (Ve). Ha pubblicato due CD registrati a Lignano Sabbiadoro: “Laudate Dominum”, per organo solo, e “Ave gratia plena”, con il soprano Maria Giovanna Michelini. Dal 2004 è organista presso il Duomo “S. Maria Maggiore” e del coro “Jubilate” di Codroipo.Nel 2013 ha ottenuto il Primo Premio al I° Concorso Organistico “Rino Benedet” di Bibione. Javier Artigas Pina e Alfonso Saez Docon si alterneranno da soli e in duo nel seguente programma:Georg Friedrich Händel; Antonio Mestres;  Antonio Martín y Coll; Ramón Ferreñac; Juan Cabanilles;  Pablo Bruna; Narcis Casanoves; Antonio Mestres; Fr. Francisco de São Boaventura; Anonimo; Ramón Ferreñac. Nato a Saragozza, Javier Artigas inizia la sua formazione alla Escolanía de Infantes del Pilar. Ha studiato Organo e Clavicembalo (Premio Extraordinario) con José Luis González Uriol e ha frequentato corsi monografici con M. Torrent, M. Radulescu, M. C. Alain, L. Rogg e K. Schnorr. Tiene concerti nei più importanti festival dedicati all’organo e alla musica antica sia come solista che come membro di gruppi da camera con i Ministriles de Marsias. Internazionalmente riconosciuto come specialista nella musica storica spagnola, ha pubblicato la nuova edizione delle opere di Jiménez e Bermudo, nonché del Compendio di A. di Cabezón.
Tiene corsi dedicati all’interpretazione della musica antica in diverse università e centri di istruzione superiore. Prima del suo trasferimento a Murcia è stato organista titolare della Basilica del Pilar in Saragozza. Già nella regione di Murcia è stato coordinatore del piano di restauro degli organi, Direttore del Festival organistico e responsabile del restauro dell’organo Merklin (1854) della Cattedrale. Accademico della Real de Bellas Artes di Murcia e Capo del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio Superiore di Murcia, è professore di Organo e Clavicembalo, professore ospite presso l’EsMuc (Barcellona) e professore del corso di musica antica di Daroca e della Semaine de l’Orgue Italien a Saorge (Francia). Alfonso Sáez Docón, originario di Liétor (Albacete), ha iniziato i suoi studi musicali presso il Real Conservatorio Profesional de Música y Danza di Albacete, dove ha seguito corsi di pianoforte e sassofono. Ha iniziato i suoi studi di organo presso il Conservatorio di Musica di Valencia, sotto la direzione di Vicente Ros, proseguendo poi al Conservatorio di Salamanca con Luis Dalda per terminarli a Murcia sotto la guida di Javier Artigas. Laureato in Storia e Scienze della Musica a Salamanca, Master in Educazione Musicale, ha partecipato a diversi corsi di direzione d’orchestra con il maestro García Asensio e Juan Luis Martínez; di interpretazione all’organo con i professori Francis Chapelet, Francesco Colamarino, Andreas Schröder, Jose Luis González Uriol, Guy Bovet, Wolfgang Rübsam e Umberto Forni, oltre a diversi corsi e seminari di pedagogia musicale.
Ha collaborato agli “Encuentros Musicales en los órganos de Liétor” tenuti dagli studenti dei Conservatori di Salamanca nel maggio 1995 ed è stato docente del corso introduttivo all’organo a Hellín nel marzo 2002 e del Curso Nacional de Música de Elche de la Sierra. Tra gli altri, ha tenuto concerti come solista e accompagnatore in tutta la Spagna e in Italia. Si è anche esibito con l’Orquesta Sinfónica de Albacete, Camerata de la Mancha e la Orquesta Sinfónica de la Región de Murcia e ha registrato diversi cd con la “Capilla Antigua de Chinchilla”. Collabora regolarmente con la giuria del Concurso Nacional de Interpretación para jóvenes organistas “Ioannes Baptista Cabanilles” di Algemesí. Attualmente è professore di organo presso il Conservatorio Profesional de Música di Murcia ed è co-organista presso la chiesa di Santiago Apóstol di Liétor. 
Domenica 19 settembre, l’ultimo concerto con un piccolo gioiello conservato nella chiesa di San Biagio al Poggio di Ancona, uno strumento di autore anonimo risalente alla seconda metà del XVI secolo o alla prima metà del XVII e Deniel Perer (Feltre, 1989) che lo suonerà alle ore 18.30 con Davide Giacuzzo, tromba naturale. Il concerto è realizzato con il patrocinio dell’Arcidiocesi di Ancona e Osimo e della Confraternita del SS. Sacramento Poggio di Ancona. Le musiche  sono di Girolamo Frescobaldi; Girolamo Fantini; Bernardo Storace; Maurizio Cazzati;  Johann Jakob Froberger; Gottfried Finger. Perer ha vinto premi in vari concorsi d’organo e clavicembalo, tra cui il primo premio all’8° Concorso Internazionale di Musica Barocca e Studi Musicologici “Principe Francesco Maria Ruspoli” 2016 di Vignanello (clavicembalo) e il terzo premio al 17° Concorso Organistico Internazionale “Paul Hofhaimer” 2013 di Innsbruck (primo non assegnato). Nel 2015 è stato premiato dalla Hans-Balmer Stiftung di Basilea con una borsa di studio come miglior organista diplomato dell’anno. Numerose le rassegne e gli eventi concertistici che lo vedono regolarmente impegnato come solista e continuista, in Italia, all’estero e talvolta oltreoceano. Ha registrato per Diastema, Christophorus, Naïve, Outhere e Sony DHM.  Perer affianca all’attività di organista altre anime creative: è direttore dell’ensemble vocale e strumentale barocco “L’Artifizio Armonico” e “Il dolce conforto” nonché membro di “Abchordis Ensemble”. È ideatore del piccolo festival organistico “Wondrous Machines” di Feltre e della Valbelluna, della “Accademia di Musica Antica di Feltre” e ha pubblicato per la collana “Quaderni di Storia Organaria”. In collaborazione con il Comune di Feltre ha formato un’equipe di studio che si sta occupando del restauro, ricollocazione e utilizzo storicamente informato degli antichi materiali di scena rinvenuti nel Teatro della Sena di Feltre (1813). Dal 2014, nella sua piccola bottega di Feltre, si occupa della conservazione, costruzione e restauro di organi e altri strumenti da tasto. Diplomato in Tromba presso il Conservatorio “Jacopo Tomadini” di Udine, nella sua tesi di laurea Davide Giacuzzo ha frequentato varie Masterclass con i Maestri: Gabriele Cassone, Marco Braito, Fabiano Cudiz, Mirko Bellucco, Andrea Tofanelli, Markus Stockhausen.Ha suonato con varie orchestre sinfoniche fra cui: Symphonische Orchester Zurich, Orchestra della Svizzera Italiana, I Virtuosi Italiani, Orchestra Filarmonia Veneta. Ha frequentato il Master di specializzazione in musica antica presso la Schola Cantorum Basiliensis di Basilea (Svizzera) laureandosi nell’estate 2015 sotto la guida del Prof. Jean-François Madeuf; successivamente ha frequentato un altro Master specialistico in Tromba Naturale presso la Schola Cantorum di Basilea laureandosi nel 2017.
Con gli strumenti storici ha suonato sotto la direzione di affermati direttori (Sigiswald Kuijken, Eduardo Lopez Banzo, Alfredo Bernardini, Davide de Lucia, Daniela Dolci, per citarne solo alcuni) collaborando con varie orchestre fra le quali: Ensemble Zefiro, Bozen Baroque Orchestra,  ensemble Musica Fiorita Basel, Barockorchester “Armonia dell’Arcadia” Nurnberg, Ensemble AbChordis, Orchestra Barocca di Cremona, Orchestra Silete Venti, Ensemble Merano Baroque, Oficina Musicum Venetiae, Orchestra Barocca “Santa Teresa dei Maschi” di Bari, Theresia Baroque Orchestra, I Cantori di San Marco, Orchestra e coro San Marco di Pordenone, ecc. Inoltre ha suonato in duo tromba e organo con vari organisti fra cui Deniel Perer, Nicola Cumer e Elia Pivetta. È risultato idoneo all’insegnamento di Tromba Rinascimentale e Barocca nei conservatori di Cosenza, Cesena e Palermo e nell’anno accademico 2019/2020 è stato docente esterno di tale materia presso il Conservatorio di Cosenza.
Tutti gli eventi saranno ad ingresso gratuito
E’ consigliata la prenotazione info@amicimusica.an.it - tel. 071 2070119
Per l’ingresso al concerto è necessaria l’esibizione del certificato verde e di un documento di identità, secondo le normative vigenti.
FOTO: Andrea Paglia

PROGRAMMA

Auditorium di San Francesco, Castelfidardo:
Sabato 4 settembre, ore 18.30: ANDREA PAGLIA organo
Ore 21.15: PAUL GOUSSOT organo
Organo Gaetano Callido Op. 126, 1777
 
Chiesa di San Venanzo, Albacina:
Sabato 18 settembre
Ore 18.30: DANIELE PARUSSINI organo
Ore 21.15: JAVIER ARTIGAS PINA e ALFONSO SÁEZ DOCÓN
organo e organo a quattro mani
Organo Gaetano Callido op. 96, 1774
 
Chiesa di San Biagio al Poggio di Ancona
Domenica 19 settembre, ore 18.30:
DAVIDE GIACUZZO tromba naturale DENIEL PERER organo
Organo di autore anonimo, sec. XVI - XVII
 
Tutti gli eventi saranno ad ingresso gratuito
E’ consigliata la prenotazione
info@amicimusica.an.it - 0712070119
 

Luogo

Cosa Sapere

Cosa Vedere