Jesi, AN, Italia
Musica Classica
dal  22 Agosto
al  02 Ottobre
0731.206888www.fondazionepergolesispontini.com

Descrizione

Un doppio cartellone musicale per “tornare a vivere la bellezza dell’esperienza teatrale dal vivo”. Lo propone la Fondazione Pergolesi Spontini, con il XXI Pergolesi Spontini Festival in un programma di 22 spettacoli, concerti ed eventi multidisciplinari intorno al tema unificante “Tutti per uno”, dal 22 agosto al 2 ottobre a Jesi e Maiolati Spontini, e con la 54^ Stagione Lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi di Jesi, dedicata al M° Carlo Perucci, dal 27 agosto al 18 dicembre. A margine dei due programmi, vi saranno numerosi eventi tra cui la prima edizione del “Concorso Josef Svoboda”, per scenografi e costumisti, in collaborazione con Accademie di Belle Arti di Macerata e di Bologna, e la mostra itinerante “Free hugs. L’abbraccio a fumetti” dal 3 settembre al 10 ottobre presso Palazzo Bisaccioni di Jesi, quest’ultima in collaborazione Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, con Acca Accademia di comics creatività e arti visive di Jesi, con PAFF! Palazzo arti Fumetto Friuli di Pordenone, e con Le Giornate degli Autori e Isola Edipo.
“Il tema dell’abbraccio che caratterizza il Festival 2021 – spiega Lucia Chiatti, direttore generale della Fondazione Pergolesi Spontini - è stato scelto prima che la pandemia ci costringesse ad interrompere una stagione lirica proprio dopo il suo debutto. Tuttavia proprio l’abbraccio, espressione di affetto e vicinanza che molto ci è mancato in questo periodo, è stato un elemento che ci ha accompagnato e sostenuto: la vicinanza di chi ha voluto credere nella Fondazione e ho deciso di sostenerla, lo spirito di squadra che ha permesso la realizzazione di progetti innovativi, come la serie tra cinema e lirica “Tre voci di dentro” su RaiPlay, sono frutti inaspettati di un periodo che oggi possiamo definire solo apparentemente buio. Con questa gioia torniamo finalmente a rivivere il rapporto personale con il pubblico. Intitoliamo la Stagione lirica 2021 a Carlo Perucci, di cui quest’anno ricorre il centenario dalla nascita. Ereditiamo da lui il titolo di Teatro di tradizione”.
“Il tema ‘Tutti per uno’ – spiega il direttore artistico Cristian Carrara - è un richiamo allo stare insieme, al ritornare, ora più che mai, ad essere e sentirci comunità. Abbiamo pensato ad un Festival eterogeneo, dove i linguaggi si incontrano e si scontrano, e dove abbiamo cercato di dare una buona occasione a tutti per essere presenti almeno ad uno dei nostri spettacoli. Non solo musica quest’anno, ma anche parola, danza e una splendida mostra di fumetti, con alcuni dei più importanti fumettisti italiani che ci ricorderanno il valore e il senso di un abbraccio”.
 
Ad inaugurare il Pergolesi Spontini Festival, domenica 22 agosto ore 21 in Piazza Federico II a Jesi, sarà Stefano Bollani in un concerto unico dove l’unica regola è divertirsi a improvvisare per vedere fin dove si può arrivare lasciandosi guidare dalle note. Dopo il grande successo di “Via Dei Matti Numero 0” su Rai3 insieme con la moglie Valentina Cenni, e dopo aver realizzato la colonna sonora del film che Rai1 ha dedicato a Renato Carosone, Bollani torna a dedicarsi ai suoi acclamatissimi live. Ad accompagnarlo, con l’immancabile pianoforte, anche due grandi musicisti: il contrabbassista Gabriele Evangelista e il batterista Bernardo Guerra. A seguire, il 23 agosto, saranno il trombettista sardo Paolo Fresu e il bandoneonista marchigiano Daniele Di Bonaventura in un dialogo nel segno degli strumenti ad aria e di un lirismo dagli aromi mediterranei. Tra gli ospiti, anche la violinista Francesca Dego in un recital sulla Divina Commedia con l’attore Giorgio Colangeli (29/08), il cantautore romano Simone Cristicchi in quartetto acustico (12/09), il pianista Pietro De Maria (25/09), il violinista Alessandro Ciccolini e il clavicembalista Francesco Baroni (19/09) l’attrice scrittrice Sonia Bergamasco con il musicista e compositore Fabrizio de Rossi Re in “appunti lunari e canzoni terrestri” (26/09), il concerto per corno da caccia dell’Orchestra barocca dell’accademia di sant’Uberto-Equipaggio della Reggia Venaria in collaborazione con Club delle Balette (18/09), un “Dante in musica” il 22/09, il talento dei giovani artisti del Residart in concerto il 23/09. Tra le curiosità, la prima esecuzione assoluta di “Sandtrack” un concerto di musiche da film con l’animazione live di disegni sulla sabbia (29/08), la caccia al tesoro per bambini nei luoghi spontiniani (a Jesi il 5/09 e a Maiolati il 26/09), la Playtoy orchestra in un concerto per strumenti giocattolo (11/09), la danza di E.sperimenti Dance Company (17/09), e due operine dedicate al cibo e al vino in collaborazione con il Teatro Coccia di Novara, al Circolo Cittadino, il 10 e il 24/09. Un focus, a Maiolati, sarà riservato a Spontini, in vista delle celebrazioni del 2024 per i 250 anni della nascita, con la prima esecuzione in epoca moderna di alcune pagine dell’opera giovanile, ritrovata in un manoscritto in Belgio, “Il quadro parlante” (11/09) in dialogo con musiche di nuova composizione di Federico Gon. Gran finale il 1ottobre con il tradizionale “Social Opera” al Teatro Pergolesi, e il 2/10 con il concerto dell’Orchestra Scuola Musicale G.B. Pergolesi.
Il progetto espositivo “Free hugs”, con la direzione artistica di Alessio Trabacchini, si aprirà con una anteprima internazionale e prestigiosa dall’1 all’11 settembre a Venezia nell’ambito delle Giornate degli Autori, rassegna autonoma all’interno della 78a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, in collaborazione con Isola Edipo. La mostra vera e propria poi partirà dal 3 settembre al 10 ottobre a Palazzo Bisaccioni a Jesi, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi in collaborazione con Acca - Accademia di comics, creatività e arti visive di Jesi (direzione progetti speciali Graziella Santinelli e Roberto Gigli) e con il XXI Festival Pergolesi Spontini. Infine da novembre 2021 la terza tappa dell’esposizione sarà al P.A.F.F. Palazzo Arti Fumetti Friuli di Pordenone nella propria sede di Villa Galvani.
Nella Stagione Lirica del Teatro Pergolesi, il cartellone si avvia a fine agosto, il 27 e 28, con l’opera-tango “Maria De Buenos Aires” (1968) di Astor Piazzolla, direttore Aldo Sisillo, regia e scene di Stefania Panighini, in una coproduzione con Teatro dell’Opera Giocosa di Savona e Ente Luglio Musicale Trapanese. Poi si riparte in autunno, e fino a dicembre, con il Concerto Lirico Sinfonico del tenore Fabio Armiliato e l’Orchestra Sinfonica Rossini, l’intermezzo la “Serva Padrona” di Pergolesi (1733) in dittico con “The telephone” di Gian Carlo Menotti (1947), l’opera “Il castello del principe Barbablu” di Béla Bartok (1918), il dittico “Il segreto di Susanna” (1909) di Ermanno Wolf-Ferrari e “La scuola guida” di Nino Rota (1959), e la danza “Soirée russe” della Compagnia Daniele Cipriani.
Per informazioni: tel. 0731.206888 – www.fondazionepergolesispontini.com
 

Luogo

Cosa Sapere

Cosa Vedere

Altri Eventi Consigliati