Una città, un'accademia e l'eredità Marattesca

 

Questo volume getta luce sull’Accademia pittorica aperta tra la fine del Seicento e l’inizio del Settecento ad Ascoli Piceno da Ludovico Trasi, primo divulgatore in area ascolana del linguaggio di Carlo Maratti. Alla scuola del Trasi fecero capo pittori come Luca Vitelli, Silvestro Mattei, Carlo Palucci, Giuseppe Angelini e Biagio Miniera, a lungo ed errone-amente considerati artisti minori. 

Sottotitolo: La scuola di pittura ascolana ispiratasi al pittore Carlo Maratti

Autore: Valentina Coccia

Genere: storia dell’arte

Editore: Il lavoro editoriale, Ancona 2018

Devi effettuare il login per inviare commenti

Cosa Sapere

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina