Il libro rosso del comune di Osimo

 

Il Libro rosso di Osimo, di cui il presente volume offre l'edizione critica, è il liber iurium del comune, contenente i fondamenti politici e giurisdizionali dell'istituzione civica fra XII e XIII secolo. La sua redazione fu intrapresa nel 1208 e si accrebbe in modo consistente negli anni seguenti, per poi esaurirsi alla metà del secolo. Il liber osimano si pone cronologicamente fra i più risalenti dell'Italia comunale e rappresenta, per le Marche, il più antico esempio conosciuto. L'edizione del testo è preceduta da una parte introduttiva, che ricompone il contesto storico generativo e le dinamiche istituzionali da cui il liber scaturisce e ne analizza altresì gli aspetti codicologici e diplomatistici, evidenziando modalità e fasi di composizione. Con questo volume si completa l'edizione dei libri iurium dei comuni delle Marche, in gran parte editi nella presente collana.

Curatori: M. Carletti, F. Pirani

Genere: storia 

Editore: Fondazione CISAM, Spoleto 2018

Pagine: 372

Devi effettuare il login per inviare commenti

Cosa Sapere

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina