Ciriaco Pizzecolli, noto come Ciriaco d'Ancona (1391-1452/55) è considerato il fondatore dell'archeologia e della scienza antiquaria. Un po’ mercante, un po’ diplomatico, Ciriaco contribuì a diffondere l'interesse per il collezionismo delle antichità tra le classi dirigenti europee. G. Mangani ne traccia un profilo sullo sfondo del suo tempo. 

Sottotitolo: L'archeologia geopolitica di Ciriaco d'Ancona

Curatore: Giorgio Mangani

Genere: archeologia, storia

Editore: Mimesis, Sesto San Giovanni (MI) 2017

Pagine: 157

Devi effettuare il login per inviare commenti

Altro in questa categoria:

Monteprandone - Festa del patrono 2017

Cosa Sapere

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina