Marche, Italia
Feste popolari
dal  19 Settembre
al  30 Novembre

Descrizione

L’autunno è alle porte e la natura ha già assunto i connotati della nuova stagione iniziando a spargere  per l’aria i profumi del mosto, delle castagne, dell’olio e del tartufo che caratterizzano la produzione agricola di una regione generosa come le  Marche. Le giornate afose trascorse al  mare hanno ceduto il passo a giornate sicuramente più corte ma non per questo meno stimolanti per i turisti in cerca di weekend da trascorrere a contatto con la natura. Una delle espressioni più significative dell’autunno è il lento cadere delle foglie, o foliage, uno spettacolo da ammirare  nella faggeta di Canfaito che si trova ai piedi del monte San Vicino. Ogni autunno il foliage richiama una massiccia presenza di turisti pronti ad immortalare con le loro macchine fotografiche le diverse sfumature del tappeto di foglie dai colori caldi. La vendemmia è un’altra protagonista indiscussa dell’autunno marchigiano. In attesa di assaggiare il vino nuovo, le donne utilizzano il mostro come ingrediente base per la preparazione di biscotti e sughi tipici delle tradizioni culinarie del luogo. Un altro prodotto che si ottiene dalla bollitura del  mosto è la sapa, un composto vischioso e dolce da utilizzare in diverse ricette. A fine ottobre inizierà la raccolta delle olive che porterà sulle tavole un olio dal sapore inconfondibile da gustare sul pane appena sfornato, da solo oppure condito con un po’ di sale e spezie. L’allegria del raccolto favorisce le riunioni nei bar in cui gli avventori di sempre si mescolano con i turisti che rimangono affascinati dai racconti della vita di campagna. Nei moderni bar ci sono angoli dedicati al gioco delle carte e ai giochi moderni come la lotteria Eurojackpot che coinvolge diverse nazioni europee. Il jackpot di questa lotteria è molto ambito perché parte da un minimo di 10 milioni di euro! Portando a casa una vincita così alta sarà possibile sia realizzare opere di ammodernamento nelle aziende agricole sia aprire nuove attività volte alla trasformazione dei prodotti della terra. Sul sito della lotteria è possibile consultare nuovi e vecchi risultati utili per formulare pronostici vincenti, inoltre il  giocatore online godrà di numerosi vantaggi come la possibilità di giocare fino all’ultimo momento e la ricezione di mail con comunicazioni relative alle estrazioni. Tornando al percorso culinario, il sapore delle castagne è dedicato ai palati più golosi che sui monti Sibillini potranno sbizzarrirsi negli assaggi di caldarroste e torte preparate con  farina di castagne. Particolarmente note sono le castagnate che si tengono nei borghi di Smerillo e Montemonaco. Un altro frutto prezioso dell’autunno è il tartufo riservato agli intenditori e celebrato all’intero di due importanti eventi che si tengono sempre sui Sibillini, precisamente ad Acqualagna con la fiera del tartufo bianco e ad Amandola. L’autunno è il momento perfetto per visitare i borghi marchigiani, uno dei più famosi è Corinaldo che unisce la Piaggia (Cento scale) alla sacralità del santuario dedicato a Santa Maria Goretti a cui il borgo ha dato i natali. Tutto l’abitato di Corinaldo è un tripudio di viuzze in cui perdersi respirando una singolare atmosfera medievale. Gli amanti dell’arte non potranno fare a meno di ammirare la chiesa barocca dell’Addolorata, il teatro Carlo Goldoni e di visitare la Civica Raccolta d’Arte “Claudio Ridolfi”. I borghi delle Marche sono tutti affascinati per cui risulta difficile consigliare qual è il più bello da visitare ma è impossibile non segnalare ai nostri lettori il panorama mozzafiato che si gode da Sarnano, in provincia di Macerata. Il borgo meritatamente bandiera Arancione si trova ai piedi dei monti Sibillini ed offre al visitatore dei punti strategici da cui ammirare il panorama come Piazza Alta. Meritano una visita il palazzo dei Priori, il palazzo del Podestà, il teatro della Vittoria e i musei. Gli appassionati di trekking e mountain-bike troveranno dei sentieri da percorrere in cui rilassarsi  immersi nella natura e nei colori della stagione.

 

Luogo

Cosa Sapere

Cosa Vedere