Altri eventi
dal  06 Settembre
al  05 Ottobre

Descrizione

A livello sportivo la regione delle Marche ha sempre avuto una serie di rappresentanti d'élite che ben hanno figurato non solamente in Italia ma anche nel mondo. Ai più alti livelli, tuttavia, vi sono due fenomeni come Roberto Mancini e Valentino Rossi, i quali si sono dimostrati capaci di andare ben oltre le esigenze minime e di diventare famosi anche fuori dal nostro paese per evidenti dimostrazioni di talento. Il primo, attuale commissario tecnico della nazionale italiana, ha vissuto prima una grande carriera da calciatore per poi dedicarsi a dirigere dalla panchina. Tra i suoi successi più importanti vi sono vari titoli nazionali, tra i quali uno di Premier League con il Manchester City nel 2012 ottenuto nei minuti finali, e ovviamente l'europeo conquistato con la squadra azzurra nel mese di luglio 2021. In quest'ultimo caso il Mancio ha dato prova non solo della sua concretezza quanto delle sue abilità dal punto di vista mentale per creare un gruppo coeso che ha puntato al grande bersaglio, sorprendendo tutti. La sua Italia, infatti, è stata perfettamente assemblata in pochi anni, trovando una vittoria importantissima dopo la catastrofica eliminazione dai mondiali del 2018.
Adesso, infatti, la nazionale azzurra è una delle  candidate alla vittoria della prossima Nations League se diamo un'occhiata alle quote più attuali delle scommesse sportive del momento. Questo torneo, che tra l'altro si gioca proprio in Italia, vedrà gli azzurri sfidarsi contro la Spagna in semifinale nel remake di quella giocata agli europei ai primi di luglio. Il nativo di Jesi, in rampa di lancio, sta raccogliendo i frutti di un lavoro importante nel corso di tanti anni, e sembra adesso aver completato la trasformazione in allenatore di squadra a direttore tecnico di un gruppo più esigente come quello della nazionale.
Rossi, cresciuto a Tavullia, è invece la perfetta combinazione tra professionalità e talento. Dopo aver debuttato a soli 17 anni nella categoria 125, il centauro marchigiano è stato protagonista per oltre vent'anni ai più alti livelli del motomondiale, trionfando in tutte le categorie possibili. Sebbene la sua ultima grande annata risale al 2015, quando nonostante le tante difficoltà arrivò al secondo posto dietro Jorge Lorenzo in seguito a un finale di campionato incandescente, negli ultimi anni il Dottore ha voluto continuare a provare sé stesso anche contro avversari più giovani e freschi. Talento predestinato, Rossi ha però saputo andare ben al di là di quanto Madre Natura gli aveva regalato, imparando non solamente ad adattarsi alle sue moto per farle andare più veloce possibile ma anche a svilupparle, come se fosse un ingegnere o un meccanico di alto livello. Memorabili resteranno le sue sfide con i vari Gibernau, Biaggi, Lorenzo e Marquez, il quale ha sempre detto di essersi ispirato a lui. 
Dalle Marche al mondo, sia Mancini sia Rossi hanno dunque portato con orgoglio le loro origini. Il primo da calciatore e allenatore, cambiando tante squadre, mentre il secondo in sella a varie moto con le quali ha colonizzato il pianeta anche grazie alla sua allegria. 
 

Luogo

Cosa Sapere

Cosa Vedere