Chiesa di San Lorenzo

La chiesa di San Lorenzo, situata nella contrada di San Lorenzo di Montecarotto, prima del 1300 dipendeva dall'antica pieve di Scortalepore, ora scomparsa, della diocesi di Senigallia. Passò poi alla pieve di Montecarotto e quindi alla diocesi di Jesi.

 

Nella seconda metà del XIII secolo era sede di un priorato benedettino, prima dipendente dall'Abazia di Santa Croce di Sassoferrato poi indipendente. Come chiesa monastica deteneva beni di una certa rilevanza poiché pagava decime superiori alla chiesa parrocchiale: le risultano assegnati ettari 16,09 di proprietà terriera.

 

A causa di questa ricchezza ne fu a lungo contesa la giurisdizione tra i vescovi di Senigallia e di Jesi. La chiesa è stata ricostruita poi successivamente e una lapide del 1742 sulla facciata ne ricorda la proprietà da parte del seminario di Senigallia. L'interno della chiesa si trova ora in attesa di restauro e non è visitabile.

 

Chiesa di San Pietro

 

Della chiesa di San Pietro si hanno le prime notizie nella prima metà del '400. Sorgeva nel fondo omonimo, nella contrada di San Pietro così titolata per la presenza della chiesa, molto vicina al tempio tuttora esistente limitrofa al trivio Montecarotto, Moie, Ostra.

 

L'attuale costruzione è dei primi dell'Ottocento, di dimensioni contenute ed a pianta rettangolare, ha una sola navata e la copertura è sostenuta da un'unica capriata in legno.

 

L'interno è di semplice fattura con pareti intonacate; sulle pareti laterali a destra e a sinistra dell'altare si aprono due finestre monofore. In una nicchia alle spalle dell'altare si conserva una statua lignea di San Pietro. Sulla facciata sul culmine del tetto a capanna è posto un piccolo campanile a vela con una sola campana comandata tramite delle funi dall'interno della chiesa.

 

 

Chiesa di Santa Maria

Della chiesa di Santa Maria della Neve si hanno notizie certe per la prima volta nei resoconti della vista pastorale effettuata dai delegati del cardinale Giacomo Corradi nel 1653. I delegati la menzionano come chiesa ben tenuta ed a un solo altare e vi si celebrava messa solo nei giorni festivi.

La chiesa si trova in contrada Taragli di Montecarotto.

La chiesa ha pianta rettangolare ad un'unica navata, è di dimensioni contenute e ha la facciata a capanna. Il tetto è sorretto da un'unica capriata lignea.

 

L'interno è semplice con pareti intonacate, sulle pareti laterali si aprono due piccole finestre rettangolari. Sulla parte posteriore al culmine del tetto è posto un piccolo campanile a vela con due campane che vengono comandate tramite funi da un locale con funzioni di sagrestia attiguo alla chiesa.

da www.comune.montecarotto.an.it e da http://it.wikipedia.org/wiki/Montecarotto

Informazioni aggiuntive

  • citta: MONTECAROTTO
Devi effettuare il login per inviare commenti

Cosa Sapere

MONTECAROTTO

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina