Teatro della Fortuna

a Fano si festeggia il prestigioso anniversario con un cartellone ricco ed appassionante


da: Lun, 22. Ottobre 2018
 a: Dom, 7. Aprile 2019
Teatro della Fortuna
FANO, PU
0721.830742
www.teatrodellafortuna.it
Mappa

Al via il cartellone 2018/19 di “Fanoteatro”, stagione della Fondazione Teatro della Fortuna realizzata in collaborazione con AMAT e con il contributo del Comune di Fano, Regione Marche e del MiBACT. Il programma si snoda da ottobre ad aprile con sette titoli per ventuno serate di spettacolo e intreccia grandi compagnie, protagonisti indiscussi della scena, nuova drammaturgia e grandi classici, musical e commedie, senza tralasciare le residenze e i seguiti incontri con i protagonisti della stagione.

Lo scorso mese di maggio si è svolta “In festa con il teatro!”, due appuntamenti firmati da Paolo Cevoli e dall’Orchestra Sinfonica “G. Rossini” che, con il Coro del Teatro della Fortuna “M. Agostini” hanno eseguito un suggestivo concerto in occasione del ventennale della riapertura del Teatro della Fortuna. 

Venti anni, dunque per il massimo cittadino che inaugura la stagione dal 22 al 24 ottobre con l’amatissimo Arturo Brachetti che torna sui palcoscenici come unicio protagonista di Solo, un vero e proprio assolo del grande artista con al centro il trasformismo che lo ha reso celebre in tutto il mondo e che qui la farà da padrone con oltre 60 nuovi personaggi, portati in scena per la prima volta. 

Raoul Bova, uno dei volti più richiesti, amati e affascinanti di cinema e televisione, giunge al Teatro della Fortuna dal 14 al 16 dicembre con Due, prima messinscena teatrale di Luca Miniero, regista di tanti film di successo, qui affiancato da Astutillo Smeriglia. Sul palco la presenza scenica di Raoul Bova e l’esuberanza di Chiara Francini danno vita alla commedia che prende le mosse dall'inizio della convivenza di una giovane coppia, un momento delicato in cui nascono piccoli e grandi problemi, dubbi e ostacoli. 

Una storia d’amore che nasce nelle “sere d’estate”, e poi tanto rock and roll, canzoni indimenticabili e coreografie travolgenti: sono gli ingredienti che hanno reso Grease, in più di 20 anni di repliche in Italia con la Compagnia della Rancia, un fenomeno che si conferma a ogni replica, più di 1.700 per oltre 1.750.000 spettatori. Quale occasione migliore per accoglierlo al Teatro della Fortuna se non il periodo delle feste, dal 4 al 6 gennaio.

Sull’altalena del matrimonio fra impercettibili slittamenti del cuore e tradimenti conclamati si consuma la vita dei due protagonisti di Piccoli crimini coniugali a Fano dal 18 al 20 gennaio al termine di una residenza di riallestimento. Un sottile, brillante gioco al massacro a due voci inventato dal drammaturgo più amato d’oltralpe Emmanuel Schmitt e interpretato da due tra i più grandi protagonisti del teatro italiano, Michele Placido - che firma anche la regia - e Anna Bonaiuto.

Alessandro Haber e Lucrezia Lante Della Rovere sono i protagonisti dal 15 al 17 febbraio de Il padre diretto da Piero Maccarinelli. La forza di questa pièce di Florian Zeller consiste nel saper raccontare col sorriso e con ironia, delicatezza e intelligenza, lo spaesamento di un uomo la cui memoria inizia a vacillare e a confondere tempi, luoghi e persone.

Un grande classico, I fratelli Karamazov di Fëdor Dostoevskij, attende il pubblico dall’8 al 10 marzo nella nuova interpretazione di due giganti della scena, Glauco Mauri e Roberto Sturno diretti dalla regia di Matteo Tarasco. Un must della Compagnia dell’Elfo, Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare diretto da Elio De Capitani, conclude “Fanoteatro” dal 5 al 7 aprile, terreno ideale per sperimentare, divertire e divertirsi, mettere alla prova un numeroso cast di giovani talenti. Un “sogno” che si ripete nel quale ritornano memorie, tracce e citazioni del passato. Elio De Capitani ha sperimentato con questo testo due approcci registici radicalmente distanti: le atmosfere dark della prima messinscena (1986) sono state superate con una cifra stilistica nuova nella produzione del 1997, mettendo a segno un successo ripreso e replicato per vent’anni.

Cosa Sapere

FANO

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina