La Cicerchia di Serra de' Conti

 

Serra de' Conti, nel cuore delle terre del verdicchio, si tiene una manifestazione Enogastronomica unica nel suo genere:

La " Festa della Cicerchia", attraverso la quale viene celebrato n legume povero che per secoli ha fatto parte della nostra cultura alimentare, si riscoprono i sapori della memoria che così vengono mantenuti vivi, si promuovono i prodotti tipici di qualità e si salvaguardano dall'estinzione realtà produttive minori.

Ha sempre fatto parte, insieme agli altri legumi della cucina povera delle nostre campagne, si pianta all'inizio di Aprile e si raccoglie in piena estate, non ha bisogno di particolari cure, resiste bene anche lla siccità. Come tutti i legumi ha un buon rapporto proteico, pochi grassi, molti amidi. Oggi viene posto nuovamente all'attenzione di gastronomi, ristoratori e amici della buona tavola, desiderosi di riscoprire i sapori e i piatti della nostra storia.

Il gioioso appuntamento della "Festa della Cicerchia" si svolge nel bellissimo centro storico all'interno delle mura medievali, un vero gioiello che ha mantenuto quasi intatto l'impianto urbano  medievale ed è tra le terre murate meglio conservate della provincia di Ancona. In questo paese che mantiene entro le mura il sapore e la suggestione di altri tempi, fra i vicoli e le piazzette, si snodano le numerose e caratteristiche cantine, grotte, locande, osterie ove, oltre alla "Regina" cicerchia è possibile assaporare altri numerosissimi piatti della tradizione culinaria marchigiana (dai vincisgrassi al bustringo, dal coniglio in porchetta alle pappardelle all'anatra....) innaffiati da prestigiosi vini e soprattutto dal vin novello caratteristico di questa stagione.

Inoltre sono previste mostre di pittura, di lavori in ferro battuto e di artigianato artistico.

Dove mangiare la cicerchia

Le osterie che aprono per la festa, oltre alla cicerchia, offrono menù che potranno rendere indimenticabile la festa di Serra de' Conti con piatti tipici tradizionali, arricchiti in qualche caso da un necessario tocco di originalità. Preparatevi, dunque, a scegliere tra tagliatelle con sugo di coniglio in bianco, ciarimboli alla brace, stoccafisso al forno, salsicce al vino rosso, cinghiale all'aceto zuccherato con borlotti della Cantina della Bona Usanza, frascarelli all'anatra, da gustare insieme al buon vino della zona. Una rinomata e quasi esclusiva bevanda è la visciolata, delizioso mix di vino e succo di visciole, che accompagna i dessert.

Per ulteriori notizie consultate il sito della Festa:  www.cicerchiadiserradeconti.it

Informazioni aggiuntive

  • citta: SERRA DE CONTI
Devi effettuare il login per inviare commenti
Monteprandone - Festa del patrono 2017

Cosa Sapere

SERRA DE CONTI

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina