Fossombrone Teatro Festival

tre titoli in programma dal 13 al 31 luglio


da: Ven, 13. Luglio 2018
 a: Mar, 31. Luglio 2018
Esedra Piazza Mazzini
FOSSOMBRONE, PU
0722.327841
Mappa

“La leggenda di Paganini”, con Paolo Sassanelli, “Dialoghi d’amore”, con Vinicio Marchioni, e “Brividi immorali”, con Laura Morante, saranno i tre titoli del Fossombrone Teatro Festival 2018, in programma rispettivamente il 13, 18 e 31 luglio nella suggestiva esedra di Piazza Mazzini (in caso di pioggia gli spettacoli si terranno all’interno della Chiesa di S. Filippo).  L’evento è organizzato da Cooperativa Opera di Urbino, con il contributo della Fondazione Monte di Pietà di Fossombrone.

“Anche quest’anno si ripropone il Fossombrone Teatro Festival che negli anni si è guadagnato un posto nell’offerta culturale non solo di Fossombrone – ha spiegato Lorenzo Fiorelli -. Il festival non ha mai perso di vista il suo obiettivo fondante ovvero realizzare un progetto che si rivolga al pubblico del nostro territorio”. 

“E’ per me un onore e un piacere assumere la direzione organizzativa del Festival – ha aggiunto Monica Ruggeri di Opera -. Un evento che, grazie all’attento lavoro dei colleghi che mi hanno preceduto, è diventato un appuntamento di grande valore artistico. Anche quest’anno Fossombrone ospiterà tre attori di spicco del panorama televisivo, cinematografico e teatrale italiano, con spettacoli che sapranno coinvolgere, emozionare, divertire e far riflettere il nostro pubblico, così come vuole la più nobile tradizione teatrale”.

Il primo recital è in programma venerdì 13 luglio: “La leggenda Paganini”, con la voce recitante di Paolo Sassanelli, che ha curato anche la regia, e il violino di Davide Alogna e la chitarra di Giulio Tampalini, due musicisti estremamente virtuosi. Tutto ruota intorno alla straordinaria figura del violinista e compositore genovese, una vera e propria pop star dell’epoca: uno spettacolo unico nel suo genere, che lavora sul gioco e la complicità che si crea tra i tre protagonisti. Sassanelli è un attore molto noto al grande pubblico (è stato l’ispettore Gamberini accanto a Coliandro, nella fiction dei Manetti Bros, ndr.) e, da meno di un mese, è nelle sale cinematografiche il suo primo lungometraggio, “Due piccoli italiani”.

Il secondo appuntamento mercoledì 18 luglio, è con lo spettacolo-concerto “Dialoghi d’amore” con la voce recitante di Vinicio Marchioni, accompagnato al pianoforte da Francesca Giovannelli. Di solito l’amore lo si dichiara oppure lo si canta e i due linguaggi si incontrano con modalità ed emozioni differenti: la parola è quella scritta per essere pronunciata e non cantata, la musica viene affidata alle note di Beethoven, Chopin, Debussy e Schumann. Marchioni, noto al pubblico televisivo per il suo ruolo de Il Freddo nella serie “Romanzo Criminale”, ha lavorato, tra gli altri, con Luca Ronconi, ed è reduce dal successo come protagonista della piéce “Un tram che si chiama desiderio” per la regia di Antonio Latella, nel ruolo che a suo tempo fu di Marlon Brando.

A chiudere il Fossombrone Teatro Festival 2018 sarà Laura Morante, martedì 31 luglio, con il reading musicale “Brividi immorali”, che rappresenta anche il suo esordio nella narrativa (ed. La Nave di Teseo). Storie di donne inquiete, fragili e contradditorie, di uomini razionali e infantili, di bambini sognanti e feroci, di città familiari come case di campagna e di case di campagna sterminate come continenti da esplorare, sulle quali veleggia un’esatta, implacabile ironia che, nel disordine degli elementi, scova una bellezza insensata: la melodia disarmonica, imprevedibile e trascinante su cui il destino ci invita a ballare. Attrice teatrale e cinematografica di immenso talento, Morante ha lavorato con i più importanti registi del cinema italiano e straniero; forte di premi e riconoscimenti per la sua carriera di attrice (David di Donatello nel 2001 per “La stanza del figlio” di Nanni Moretti), nel 2012 esce “Ciliegine”, il suo primo film come regista e Globo d’oro come Regista rivelazione.

Altri Eventi Consigliati

Cosa Sapere

FOSSOMBRONE

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina