Ancona Jesi Opera

un'unica stagione lirica per un lungo viaggio attraverso le città della musica


da: Ven, 22. Settembre 2017
 a: Dom, 25. Febbraio 2018
Ancona Teatro delle Muse / Jesi Teatro Pergolesi
ANCONA, AN
www.operaanconajesi.it
Mappa

Un’unica Stagione Lirica 2017/2018 dal 22 settembre 2017 al 25 febbraio 2018 è la proposta di “Opera Ancona Jesi” promossa ed organizzata dalla Fondazione Teatro delle Muse e dalla Fondazione Pergolesi Spontini con la direzione artistica di Vincenzo De Vivo. Il programma che unisce gli appuntamenti della Stagione Lirica 2017 del Teatro delle Muse di Ancona e della 50ª Stagione Lirica di Tradizione del Teatro G.B. Pergolesi di Jesi, propone un viaggio attraverso le città della musica.

Il cartellone si apre al Teatro delle Muse “Franco Corelli” di Ancona, intorno al tema “Destinazione Siviglia”, a cura della Fondazione Teatro delle Muse. 

Il 22 e 24 settembre va in scena “Carmen” di Bizet, in un nuovo allestimento e nuova produzione della Fondazione Teatro delle Muse. Dirige l’opera Guillaume Tourniaire, con la regia di Francesco Saponaro e i costumi di Chiara Aversano. Il cast è formato da giovani interpreti, già affermati sulla scena internazionale: nella parte di Carmen Martina Belli, Sassu è Micaela, Don Josè è interpretato da Francesco Pio Galasso, Escamillo è Laurent Kubla. Il 13 e 15 ottobre appuntamento con “Il barbiere di Siviglia” di Rossini, un nuovo allestimento della Fondazione Teatro delle Muse. Dedicata ad Alberto Zedda, che con la sua revisione del Barbiere aprì la strada alla riscoperta del Rossini più autentico, questa produzione si avvale di interpreti scelti in collaborazione con l’Accademia Rossiniana “Alberto Zedda” del Rossini opera Festival; la direzione è affidata a José Miguel Pérez-Sierra, la regia a Matteo Mazzoni, con scene e costumi di Lucio Diana, Rosina è interpretata da Martiniana Antonie, Figaro è Gurgen Baveyan, Conte d’Almaviva Xabier Anduaga, Bartolo è Pablo Ruiz, Basilio Baurzhan Anderzhanov, Berta Giorgia Paci, Fiorello William Hernandez.

“In viaggio da Mantova a Nagasaki” è il tema della 50ª Stagione Lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi di Jesi, curata dalla Fondazione Pergolesi Spontini e dedicata a Maria Callas e a Luciano Pavarotti. Il cartellone si apre con “Rigoletto” di Verdi, il 17 e 19 novembre (anteprima giovani il 15 novembre) in un nuovo allestimento della Fondazione Pergolesi Spontini in coproduzione con OperaLombardia, diretto da Pietro Rizzo per regia di Elena Barbalich. interpreti principali Angelo Veccia / Francesco Landolfi (Rigoletto), Laura Pavone / Lucrezia Drei (Gilda), Matteo Falcier / Marco Ciaponi (Duca di Mantova), Alessio Cacciamani (Sparafucile), Caterina Giotas (Maddalena).

Fuori abbonamento il primo ed il 3 dicembre (anteprima giovani il 29 dicembre) la prima rappresentazione assoluta di “Caffè Bach”, Circopera in un atto di Giacomo Costantini con musiche da J.S. Bach, diretta da Andreas Gies per la regia Giacomo Costantini in un nuovo allestimento della Fondazione Pergolesi Spontini in collaborazione con Circo El Grito. 

Il 26 e 28 gennaio con anteprima giovani il 24 gennaio in scena il dittico “Kaffeekantate - Cantata del caffè” di Picander con musica di Johann Sebastian Bach, e “Bach Haus” opera in un atto di Vincenzo De Vivo con musica di Michele Dall’Ongaro, in un nuovo allestimento della Fondazione Pergolesi Spontini diretto da Federico Amendola con la regia di Alfonso Antoniozzi. Nel cast interpreti d’eccezione quali Valeria Esposito, Alfonso Antoniozzi e Chris Merrit.

Si chiude il 23 e 25 febbraio (anteprima giovani il 21 febbraio) con “Madama Butterfly” di Puccini, in un nuovo allestimento della Fondazione Pergolesi Spontini diretto da Jordi Bernàcer con la regia di Matteo Mazzoni, interpreti principali Silvia Dalla Benetta (Cio-cio-san), Sandra Buongrazio (Suzuki), Michael Spadaccini (Pinkerton), e Italo Proferisce (Sharpless). 

Cosa Sapere

ANCONA

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina