Stagione concertistica 2018-2019

Amici della Musica di Ancona: tredici concerti, interpreti di prestigio e grandi compositori


da: Gio, 4. Ottobre 2018
 a: Gio, 9. Maggio 2019
Teatro Sperimentale
ANCONA, AN
071.52525 - 2070119
www.amicimusica.an.it
Mappa

Con le ultime tre Sonate per pianoforte di Beethoven e il talento di Antonii Baryshevskyi (foto), il 4 ottobre al Teatro Sperimentale si apre la Stagione 18-19 della Società Amici della Musica “G. Michelli”. Beethoven attraversa molti programmi del cartellone di 13 concerti, firmato dal Direttore Artistico Guido Barbieri, che vede celebri artisti, giovani talenti, la collaborazione con la FORM - Orchestra Filarmonica Marchigiana e alcuni concerti-spettacolo.

All’evento di apertura segue, il 28 ottobre all’Auditorium della Mole, Mario Brunello con violoncello e violoncello piccolo, nel secondo concerto dedicato alle Partite e Sonate di Bach. Attesissimo il ritorno di Alexander Lonquich (14 novembre, Sperimentale) con le Variazioni Diabelli di Beethoven; sempre allo Sperimentale, il 23 novembre, Moni Ovadia e l’Ensemble MACH celebrano il centenario dell’Histoire du soldat di Stravinsky, in collaborazione con la rete Marcheconcerti. “I like Chopin” è il titolo dei due concerti che aprono il ciclo ideato da Amici della Musica e FORM dedicato ai capolavori per pianoforte e orchestra dell’’800: Nicolai Khozyainov, giovane pianista russo, interpreta il 18 dicembre (Muse) il Primo concerto di Chopin, con Luigi Piovano direttore. La Wunderkammer Orchestra - in collaborazione con Marcheconcerti - apre il 2019 con Gershwin e Bernstein, direttore Carlo Tenan e Paolo Marzocchi solista, il 16 gennaio (Sperimentale). Segue (26 gennaio, Mole) Lo Splendore di Aleppo, sempre con Marcheconcerti. Città martoriata, patrimonio UNESCO, tappa sulla Via della Seta, ad Aleppo convivevano in pace molte civiltà. I “Canti d’amore e di lode delle comunità siro-cristiana, armena, musulmana e giudaica” - questo il sottotitolo del concerto - lo dimostrano. Giovanni Sollima e Giuseppe Andaloro, 8 febbraio allo Sperimentale: il violoncellista/compositore e il pianista per un imprevedibile ma imperdibile concerto. Ritroviamo poi Beethoven il 24 febbraio (Sperimentale), nel primo evento del ciclo dedicato alle sue Sonate per violino e pianoforte: Francesco Senese, collaboratore di C. Abbado, e Ingrid Fliter, secondo premio al concorso Chopin, interpretano, tra l’altro, la magnifica Sonata a Kreutzer. Renaud Capuçon, star mondiale del violino, e Guillaume Bellom, giovane ma già affermato pianista, il 17 marzo (Sperimentale, in collaborazione con Marcheconcerti) eseguono uno splendido programma “francese”.

Il 31 marzo (Mole), secondo appuntamento del Trattato delle Passioni, idea prodotta da Amici della Musica e Marcheconcerti, sulla musica del ‘600 che parla di sentimenti: Pamela Lucciarini, soprano, Ensemble Recitarcantando, Clara Galante, attrice, Antonio Jorges Goncalves, disegno digitale in tempo reale, raccontano il mito di Orfeo in La follia che ci perse entrambi. Il 17 aprile (Sperimentale) L’aria della libertà - L’Italia di Pietro Calamandrei: un concerto-spettacolo dedicato ad uno dei Padri Costituenti e alle sue passeggiate con N. Rosselli, E. Rossi, C. Ginzburg, G. Calogero e B. Croce, musiche di Casella, Castelnuovo-Tedesco, Hindemith, Messiaen, Sostakovic, Stravinsky e con le parole di Tomaso Montanari.

Il 9 maggio alle Muse “I like Chopin II” chiude la Stagione con il Secondo concerto di Chopin, sempre con Khozyainov e la FORM.

Nuovi abbonamenti in vendita fino a venerdì 28 settembre presso la biglietteria del Teatro delle Muse, 071.52525, biglietteria@teatrodellemuse. org. Prezzi degli abbonamenti a 13 concerti: da 30 a 220 euro con agevolazioni fino ai 19 anni. Singoli biglietti disponibili da sabato 29 settembre presso la biglietteria delle Muse e dal 1 ottobre anche presso gli sportelli UNICREDIT (senza diritti di prevendita), online (www. geticket.it), punti vendita abilitati e call center.

Monte San Giusto - Presepi artistici 2018

Cosa Sapere

ANCONA

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina