Armonie della sera

la grande Musica nei luoghi più suggestivi delle Marche


da: Sab, 7. Luglio 2018
 a: Sab, 18. Agosto 2018
PONZANO DI FERMO, FM
392.4779651
www.armoniedellasera.it
Mappa

La quattordicesima edizione di Armonie della sera, il festival di musica da camera noto per portare “La Grande Musica nei luoghi più suggestivi delle Marche”, si presenta ancora una volta ricco di pregevoli appuntamenti con artisti italiani e internazionali, provenienti da una decina di Paesi diversi, così da formare un’offerta artistica di indubbia varietà e qualità musicale. Preziosa la collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione Marche che continua a credere in questa iniziativa dalla consolidata storia e rinnovati anche gli sforzi per portare nei luoghi terremotati alcune serate del festival. Restano le ferite di alcuni luoghi “simbolo” dell’iniziativa, come la Chiesa di San Marco a Ponzano di Fermo ove iniziò nel 2005 il festival, chiusi ancora e danneggiati dagli eventi sismici. Ancor più evidenti le ferite di una troppo spesso orgogliosa indifferenza da parte di amministratori dalle ristrette vedute e che non contemplano una seria offerta turistica che anche e più che mai nella Cultura dovrebbe trovare il punto di svolta. Ma non mancano i Comuni che amano l’iniziativa e che investono in un percorso diffuso un po’ in tutta la Regione, così come sempre rinnovate sono le attenzioni nazionali anche da parte di RAI Radiotre che diffonde regolarmente i concerti del festival Armonie della sera che riflettono in tutta Italia le nostre armonie. E sempre preziose le collaborazioni con enti importanti quali il CIDIM, l’Università Politecnica delle Marche, l’Università “Carlo Bo” di Urbino, il FAI Marche.

Immancabile anche quest’anno, nel pieno delle celebrazioni del 150° anniversario della morte di Gioachino Rossini, un omaggio al Cigno di Pesaro con l’esecuzione di alcune bellissime pagine strumentali e con la pubblicazione da parte di Urania Records, anch’essa partner del festival, di un CD audio dedicato all’integrale delle Soirées Musicales, di prossima uscita e distribuito a livello internazionale. Diciannove i concerti del festival Armonie della sera 2018, con il ritorno delle sedi storiche e l’ingresso di qualche nuova sede e pure il rinnovato appuntamento di “Armonie della sera on the world” che vede quest’anno una sede unica per bellezza e prestigio: il sito archeologico di Efeso, Turchia. Il concerto è realizzato in collaborazione con i Festival Internazionale di Izmir e con il Consolato d’Italia a Izmir. Grande novità 2018 anche le “Summer Masterclasses” che verranno ospitate nel Teatro Comunale di Porto San Giorgio e che vedono due vere e proprie leggende della musica quali Raina Kabaivanska e Jana Bouskova, rispettivamente per una master class di canto e per una master class di arpa, nelle prime due settimane di luglio. Si rinnova anche il prezioso sostegno da parte della Fondazione Carima di Macerata, attraverso il quale verranno realizzati due eventi nell’incantevole Abbadia di Chiaravalle di Fiastra a Tolentino, inseriti anche nelle celebrazioni di Sigismondo Giustiniani Bandini, nel centenario dalla morte, previste dalla Fondazione Giustiniani Bandini.

Apertura festival quindi a Tolentino, Abbadia di Chiaravalle di Fiastra, sabato 7 luglio, con il duo Marco Sollini e Salvatore Barbatano (foto) in un programma dedicato a Debussy, Schubert, Ravel e che include anche una prima assoluta: “L’abbaye dans les bois”, una piccola composizione scritta appositamente per l’occasione da Marco Sollini ed ispirata dalla magia del luogo che ospiterà il concerto. Secondo concerto l’11 luglio a Urbino, presso la Chiesa di San Domenico, realizzato in collaborazione con l’Università “Carlo Bo” di Urbino e con la giovane violinista serba Jovana Raljic, in duo con la pianista maltese Charlene Farrugia. Terzo appuntamento, il 15 luglio a Falconara Marittima, nella Corte del Castello, con il duo di viole Anna Serova e Roberto Molinelli, un incontro straordinario di una affermata artista russa con il maestro marchigiano apprezzato nel mondo ed un effervescente programma. Il 17 luglio, presso il Museo Antico Tesoro di Loreto, quarto concerto del festival con la prima parte dell’integrale delle Suites di Johann Sebastian Bach per violoncello solo affidate al grande Luca Franzetti, artista apprezzato da Claudio Abbado e già primo violoncello dell’Orchestra Mozart. Omaggio al Cigno di Pesaro, il 19 luglio, per il quinto concerto in cartellone ed ospitato nella Chiesa dell’Annunziata di Pesaro con una serata in memoria del maestro Alberto Zedda. Protagonisti di questo speciale omaggio Rossiniano inserito nelle celebrazioni del 150° anniversario dalla morte, il violinista Marco Bronzi, il violoncellista Enrico Bronzi, il clarinettista Lorenzo Guzzoni, il mezzosoprano Monica Carletti ed i pianisti Marco Sollini e Salvatore Barbatano. Sesto concerto nella splendida Galleria degli Stucchi a Jesi, sede della Pinacoteca Civica, il 21 luglio, con protagonisti la voce del mezzosoprano svedese Petra Jablonski ed il pianista Patrick Jablonski. Affascinante il programma dedicato principalmente ad autori nordici e prezioso il supporto della locale Pro Loco, oltre che del Comune.

Il 24 luglio a Ponzano di Fermo, Chiesa di Santa Maria, avrà luogo il settimo concerto con il duo di violoncello - pianoforte Antonio Soria Salas e Antonio Soria Alemany ed un viaggio musicale che include autori spagnoli e la celebre Sonata di Edward Grieg. Ottava serata a Genga nello scenario nuovo e straordinario del Santuario Madonna di Frasassi ove si trova il Tempio del Valadier, il 26 luglio, per una Dantesca lettura inedita della Divina Commedia con lo spettacolo “Tradire Dante, letture dantesche in un dialogo a tre voci” con le voci recitanti di Noemi Manzoni e Alessandro Nava ed i suoni variopinti dei clarinetti del grande Piero Vincenti. Il 28 luglio, nono appuntamento del festival, nel borgo di Moresco, Piazza Castello, con “Cara amata immortale”. Lo spettacolo, dedicato al rapporto di Beethoven con le sue donne, vede l’attrice Maria Letizia Gorga come voce recitante ed al pianoforte Cinzia Pennesi. Decimo concerto, il 30 luglio, presso la nuova sede di Comunanza, nella Chiesa di Santa Caterina, con protagonista l’organista marchigiano Mario Ciferri ed autori quali Frescobaldi, Bach, Verdi. L’undicesima serata sarà un ritorno a Loreto, Museo Antico Tesoro, il 1 agosto, per la seconda parte dell’integrale delle Suites per violoncello solo affidata a Luca Franzetti. Il 3 agosto, nella Rocca Tiepolo di Porto San Giorgio, sarà il duo Robert Andres, pianista croato, con Honor o’Hea, pianista irlandese, a offrire un percorso a 4 mani quale dodicesima serata del festival.

Tredicesimo eccezionale concerto a Tolentino, nel cortile del Castello della Rancia, il 4 agosto con il grande violinista polacco Jaroslw Nadrycki, in trio con la pianista coreana Jieun Lee e il violoncellista Sungeun Lee nel grande repertorio con capolavori di Haydn, Rachmaninov, Schubert. Ritorno a Tolentino, Abbadia di Chiaravalle di Fiastra, per il quattordicesimo concerto in cartellone, il 7 agosto, con un concerto sinfonico affidato alla Filarmonica “Gioachino Rossini” diretta dal grande maestro tedesco Franz Schottly e con i due solisti Jieun Lee al pianoforte e Meehae Ryo al violoncello (foto). Un nuovo recital pianistico bachiano di Gianluca Luisi, il 10 agosto a Ponzano di Fermo, Chiesa di Santa Maria, per il quindicesimo concerto del festival con l’integrale delle Suites Inglesi di Bach.

Il 12 agosto, presso la magnifica Chiesa di Santa Maria della Piazza in Ancona, saranno la celebre clarinettista coreana Sunhee Lee assieme alla chitarrista serba Miriam Brullova, protagoniste del sedicesimo concerto del programma 2018 che vedrà anche la collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche e la consegna, nella stessa serata, dei diplomi del corso di Ingegneria degli strumenti musicali, come oramai tradizione. Diciassettesimo appuntamento, il 14 agosto, ancora in Ancona presso la Chiesa del Gesù con un recital di Giovanni Seneca e le sue chitarre. Evento questo realizzato in collaborazione con il FAI Marche. Per il penultimo concerto, diciottettesimo della serie, sarà la new entry di Ortezzano con l’Auditorium di Sant’Antonio da Padova ad ospitare il 16 agosto il grande Luca Vignali, primo oboe dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, assieme al trio d’archi con AnnaChulkina (violino), Gaia Orsoni (viola), e Kyung-Mi Lee (violoncello).

Concerto finale, diciannovesimo, della quattordicesima edizione del festival con il giovane pianista siciliano Alberto Ferro, il 18 agosto sempre a Ponzano di Fermo, Chiesa di Santa Maria, per un recital che metterà in luce le sue abilità che l’hanno visto recente vincitore a Bonn del Concorso pianistico internazionale dedicato a Beethoven.

Altri Eventi Consigliati

Cosa Sapere

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina