Borgo Pace


http://www.comune.borgo-pace.pu.it
Piazza del Pino 3 61040 BORGO PACE PU
0722.816048
comune.borgo-pace@provincia.ps.it
Mappa

Chi arriva a Borgo Pace trova un paese ospitale, invitante, con buona cucina, noti ristoranti e alberghi. È un luogo ideale per vivere una vita serena, a stretto contatto con la natura, dalla quale si assorbono ritmi e benefici influssi. E' il luogo di silenzi che alimentano una generosa operosità. che si manifesta con una fiorente economia tradizionale di tipo agricolo e una più recente ma consolidata e ben strutturata, di tipo turistico.

Borgo Pace con il suo vasto territorio di circa 55,96 kmq, totalmente montano si colloca ai primi posti, nella provincia di Pesaro e Urbino, per consistenza di movimento turistico. Luoghi così lontani dallo stress, dai ritmi troppo sostenuti, dalle degenerazioni ambientali e sociali dei centri maggiori, sono alla portata di chiunque, a prezzi certamente contenuti. I centri di educazione ambientale di Lamoli e Borgo Pace, costituiscono un mezzo operativo efficace al fine di divulgare la conoscenza delle caratteristiche ambientali e naturalistiche, in modo particolare dell'ambiente fluviale e dell’Appennino centrale. Forniscono inoltre. informazioni e documentazioni per poter svolgere visite guidate, itinerari naturalistici alle sorgenti del fiume Metauro e sui sentieri dell'Alpe della Luna in un circuito di tipo storico culturale - naturalistico che coniuga la presenza di torri medievali con antichi mestieri ancora presenti e ambiente naturale, ricco di boschi, torrenti e pascoli. È recente la realizzazione degli acquari di pesci e crostacei di acqua dolce presso l'Aula Verde di Borgo Pace, sita alla confluenza tra i torrenti Meta ed Auro. Il centro è in grado di fornire al visitatore la realtà dal vivo delle specie che popolano le acque del bacino del Metauro.

Le iniziative culturali di grande rilevanza. così come è stato l’evento del 1997 "Gli ultimi sogni di Fellini" realizzato in collaborazione con la Fondazione Fellini e quello del 1998, che sarà un progetto articolato realizzato con il grande fotografo Franco Fontana, significano la volontà e la possibilità di concretizzare, con successo, iniziative di qualità e spessore anche in centri apparentemente minori. Il cantiere europeo di Scultura, significativa esperienza artistica europea coordinata dallo scultore Giancarlo Lepore e dalla sua Casalaboratorio, costituiscono una ricchezza e una continuità della tradizione dell'arte del Montefeltro.

La mostra delle tinte naturali realizzata a Lamoli. dal 2 agosto al 1 novembre 1997, riproposta alla Fiera Parco Produce di Ancona, nell'ambito del convegno nazionale "I colori della natura", è stata di nuovo presentata nel convegno internazionale "le fibre tessili pregiate" tenutosi a Matelica (Mc) lo scorso dicembre, a luglio in esposizione nella città di Wolsfburg in Germania, e ancora al Parco del Conero nell'agosto '98. Dal '99 sarà stabile a Lamoli presso il Centro Colori della natura. Nel Comune di Borgo Pace esistono inoltre importanti testimonianze figurative che meritano attenzione a Lamoli nella nota Abbazia Benedettina dedicata a S. Michele Arcangelo, troviamo tre affreschi che raffigurano una Madonna in trono che allatta il Bambino, San Rocco e San Giuliano che risalgono verso la fine del sec. XV. Un altro importante dipinto è la tavola di Borgo Pace posta nell'altare laterale della Chiesa di Santa Maria Nuova riedificata nel centro della piazza principale. Rappresenta la Vergine col bambino e Angeli di scuola umbra della fine del sec. XV; la Chiesa custodisce nell'abside una affascinante Madonna col Bambino, gruppo statuario di maiolica policroma della fabbrica di Casteldurante (Urbania) del sec. XVI: lungo le pareti le quattordici targhe della Via Crucis, opera in maiolica policroma eseguita in Urbania da Federico Melis. A Sompiano. nella Chiesina o Oratorio del Carmine risalente alla fine del sec. XV. troviamo un affresco contemporaneo, immagine della Madonna che allatta il Bambino. Nell’altare maggiore della rustica parrocchiale di Santa Croce una tavola della scuola umbro - marchigiana della fine del 400 raffigura una Ascensione.

La Chiesa (di San Bartolomeo a Castel de’ Fabbri ha l'affresco della Crocifissione sull'altare maggiore (di scuola mercatellese del sec. XIV e il portale d'ingresso scolpito in arenaria in data 1426. Vicino si trova l'altro castello chiamato Palazzo Mucci, caratteristico agglomerato rurale, già castello fortificato nel sec. XIII; contiene un pregevole palazzetto signorile del XVII sec. dove nel 1802 fu ospite Luciano Bonaparte, fratello del più noto Napoleone. In questo nucleo si trova la graziosa Chiesa parrocchiale di S. Floriano, all'interno, sull'altare maggiore intagliato e dorato, spicca la tavola del Crocifisso coi Santi Giovanni Evangelista. Bonaventura e Nicola, dipinta nel 1581 dal durantino raffaellita Giustino Episcopi. A Figgiano la Chiesina romanica di San Leone, sulla parete dell’abside tutta affrescata nel sec. XIV mostra al centro una crocifissione e ai lati le immagini di Santa Lucia, di S. Apollonia e l'Annunciazione. Salendo a circa 1000 metri s.l.m., troviamo l'oratorio della Colubraia, con affreschi di Bruno Radicioni. Parchiule, delizioso borghetto preromanico con case antichissime costruite con blocchi di arenaria, molte rinascimentali di stile tosco - marchigiano, con loggette adornate di fiori. La Chiesa di Santa Maria agganciata col ponticello all'Oratorio della Madonna del Bell'Amore. rappresentata dalla venerata immagine della Vergine col Bambino tra due Angeli, contiene opere di interesse artistico; negli ornati in legno intagliati dal vadese Giampiero Zuccari nel sec. XVII, si mostrano la tela dell'Annunciazione dell'altare maggiore, la Madonna del Rosario coi Santi Domenico e Caterina da Siena dipinta da Giovanni Francesco Guerrieri da Fossombrone intorno al 1636.

Le principali manifestazioni che si svolgono a Borgo Pace durante l'anno: A primavera nelle numerose parrocchie disseminate tra i monti. tradizionali feste della primavera con preparazione di cibi tradizionali, danze e folclore. A Pasqua, solenne processione a Spogna, sede originale della miracolosa Madonna col Bambino - Quadri viventi e fuochi notturni - Il Lunedì di Pasqua tradizionale benedizione delle macchine. Prima domenica di giugno, frazione di Sompiano. festa della Crescia al forno a legna - giochi e balli sull'aia. Luglio raduno interregionale equestre Rifugio Tre Termini Lago del Sole Luglio - agosto Arte e natura - Aula verde di Borgo Pace. Agosto finale regionale Miss Teen ager 1999 - Borgo Pace Piazza del Pino. 15 agosto a Lamoli festa di Maria Assunta. Sagra della Panzanella. Nel fresco dell'Appennino a Ferragosto indimenticabile gastronomia e divertimenti, alla sera suggestiva processione in onore di Maria Assunta con quadri viventi e fuochi d’artificio. 1^ domenica di settembre a Parchiule, il centro più caratteristico ed incontaminato dell'Appennino, a due passi dalla Toscana, Festa del Basilico. Con manifestazioni religiose e folcloristiche. 2^ domenica di ottobre a Borgo Pace capoluogo, tradizionale sagra del "Carbonaio" mestiere e rito antico che lega l'uomo alla natura ... un legame non ancora perduto tra gastronomia tipica e divertimenti. Periodo natalizio - mercatino sotto l'albero in piazza del Pino a Borgo Pace - tradizionale mercato di prodotti natalizi ai piedi del maestoso pino.

Oggi guardiamo al passato per trovare il nostro presente ed il nostro futuro. Forse è un sogno ma è un sogno vitale: Borgo Pace, luogo ideale per vivere in pace con Dio, con gli uomini, con se stessi e con la natura.

Maria Luisa Carobbio (Sindaco dal 1985 al 2004)

fonte: www.comune.borgo-pace.pu.it

Eventi Borgo Pace

Monteprandone - Festa del patrono 2017

Cosa Sapere

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina