Monumenti (114)

Fu costruita tra la fine del Settecento e i primi decenni dell'Ottocento probabilmente dalla famiglia Meriggiani; lo stile neo-classico è evidenziato dagli elementi architettonici dell'ingresso (colonne con balcone), dalla scala interna anche se non sontuosa, dalle decorazioni e pitture in alcune stanze. Alla famiglia Meriggiani apparteneva anche la villa -…
È situato in piazza S. Marco ed è l'attuale sede del Municipio. Il palazzo cominciò a sorgere nei primi decenni del Seicento, aveva accanto altre abitazioni ed una piccola chiesa dedicata a S. Antonio: un piccolo nucleo abitato di fronte al castello che veniva chiamato Borgo, con la piazza antistante…
Il castello del Cassero fu costruito a partire dal 1377 per opera del nobile anconitano Nicolò Toriglioni Il conte Toriglioni possedeva numerose proprietà terriere nei dintorni del Cassero ed era uno degli uomini più illustri d’Ancona ricoprendo spesso prestigiose cariche comunali; nel 1361 fu l’ambasciatore d’Ancona presso Urbano IV da…
Notevole esempio di architettura militare del periodo a cavallo tra il Medioevo e il Rinascimento. E' un edificio pressoché quadrangolare con mastio eccentrico e poggia su una rupe tufacea che ne aumenta moltissimo il potere difensivo. Vista la posizione strategica non era necessaria la presenza di alcun fossato; d'altra parte…
La Rocca può essere definita come il risultato della sovrapposizione di strutture difensive succedutesi nei secoli, fin dalle origini della città. La Rocca può essere definita uno straordinario libro di storia: infatti è il risultato della sovrapposizione di strutture difensive succedutesi nei secoli, fin dalle origini della città, in un…
Un sogno tra mare e terra E’ a partire dagli anni ’30 e ’40 che l’impronta turistica di Senigallia diventa sempre più marcata. Un monumento celebra in modo superbo quella vocazione: la Rotonda a Mare , vera e propria icona capace di plasmare l’identità cittadina e di riassumerne le ambizioni.…
Di notevole interesse storico risulta essere il Palazzo Malatesta, attualmente sede municipale, fatto erigere dai signori Malatesta agli inizi del XV secolo. L'edificio si sovrappone ad un fortilizio precedente, del quale si conservano alcune strutture, che nel 1430 Carlo Malatesta cedette al Comune. Il Palazzo ha subito dal secolo XVI…
Nominato per la prima volta nel 1338, è uno dei castelli più tardi di Rocca Contrada. Era un baluardo importante per la difesa del territorio situato ad ovest di Arcevia verso Pergola. Caudino conserva il pittoresco portale d’accesso e parte dell’antica struttura fortificata. Nei pressi del castello fu combattuta una…
Il castello più caratteristico di Arcevia si trova arroccato su un poggio (516 m. d’altitudine) ubicato alle pendici del Monte Caudino. Palazzo fu costruito abbastanza tardi da Rocca Contrada, nella seconda metà del ‘300, dopo che due castelli (fortificazioni signorili) della zona, Sassellero e Sterleto, furono abbandonati lasciando quel territorio…
Il piccolo castello di S. Pietro sorge su un poggio (354 m.), a breve distanza da Loretello; menzionato per la prima volta nel 1230, quando alcuni suoi abitanti fanno atto di castellania a Rocca Contrada. Pressoché invariato nel suo impianto urbanistico quattrocentesco, conserva però poche tracce delle strutture murarie originarie.…
Lo splendido castello di Loretello, che sorge su un poggio a 300 metri d’altezza, dista circa 15 km da Arcevia, in direzione S. Lorenzo in Campo. Tra i castelli del territorio rimasti è quello più antico: nominato per la prima volta nel 1072, edificato insieme alla chiesa di S. Andrea…
Il castello di Nidastore – "nido degli astori", ossia dei falchi che venivano usati per la caccia nel Medioevo – è il castello più settentrionale di Arcevia, ai confini con la provincia di Pesaro. Nidastore sorse verso la metà del XII secolo e fu da sempre conteso tra il Vescovo…
Pagina 5 di 8

Cosa Sapere

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina