Primi Piatti: Pingiarelle

Quando il pane si faceva in casa se ne teneva da una parte un po' per farne dei piccoli gnocchi della dimensione di un nocciolo di oliva, che venivano preparati in minestra con il brodo di carne.


Attualmente esistono molte varianti di questo antico piatto: in forma di

tagliatelle invece che di gnocchi, fatte con pasta lievitata e non con pasta di pane, condite con ragù di carne o sugo finto.


Anche i nomi sono molti: penciarelle, pincinelle, monfricoli, surci, penciarelle, pence.


Ingredienti:
500 g di pasta da pane
farina quanto basta
brodo di carne

pecorino grattugiato


Preparazione:
lavorate la pasta del pane insieme alla farina fino a ottenere un impasto ben compatto e ricavatene tanti gnocchetti da cuocere nel brodo di carne e servire spolverizzando di


Altrimenti, una volta preparato l'impasto, stenderlo e tagliarlo a sottili listarelle, simili alle
tagliatelle. Lasciar riposare la pasta e poi bollirla in acqua salata, scolarla e condirla con il sugo finto, con il ragù di carne o con una dadolata di guanciale rosolato in padella e, sempre, spolverizzato di pecorino grattugiato.

pecorino grattugiato.

Questa e altre ricette sono consultabili nel sito 

 http://www.andarpervino.eu/index.php?option=com_content&view=category&id=48&Itemid=63&lang=it

 

 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Cosa Sapere

Libri & Cultura

  • allo studio delle tradizioni popolari marchigiane
    Leggi tutto...
  • Picus Il numero 38 della rivista di archeologia “Picus” ospita numerosi contributi, tra cui Fasti ed altri materiali epigrafici di Urbs…
  • Il n. 210 dei “Quaderni del Consiglio Regionale delle Marche” è un volume monografico edito dal Centro di Studi Storici…
  • Filelfo, le Marche, l'Europa I dodici saggi qui raccolti trattano vari aspetti della biografia, della produzione letteraria, della biblioteca e dell’iconografia del grande umanista…
  • Ghost town, chiese e tratturi tra Laga e Sibillini
    Leggi tutto...
  • L’Accademia Marchigiana di Scienze, Lettere ed Arti ha dedicato questo volume collettaneo al tema delle origini di Ancona e della…
    Leggi tutto...
  • che si chiama il cuore. La Val di Chienti, le Marche, lungo i confini
    Leggi tutto...
  • Nel 268 a.C. Ascoli dovette difendersi da un'aggressione scatenata dai Romani per volontà di conquista. Dal sanguinoso conflitto il Piceno…
  • Allegorie sentimenti immagini. Il volume raccoglie gli interventi di cento personalità del mondo dell’arte, della letteratura, del teatro, del cinema,…
    Leggi tutto...
  • Atti e memorie Il numero 112 di “Atti e memorie” della Deputazione di Storia patria delle Marche ospita numerosi contributi, tra cui Potere…
  • Testimoni di amore e di fede L’autore presenta la storia dell'Azione cattolica jesina con le sue tante iniziative, cui si sono aggiunti i ricordi di momenti…
  • I borghi avvenire Il volume esamina la difficile situazione demografica ed economica dei piccoli centri marchigiani caratterizzata dallo spopolamento e martoriati dal terremoto…
  • L’ottima rivista letteraria di Ancona inaugura una nuova serie con un numero monografico dedicato a “Leopardi, il pensatore pericoloso”. Vi…
    Leggi tutto...
  • La prima stagione lirica allo Sferisterio di Macerata nelle foto Balelli
    Leggi tutto...
  • uomini, donne, terre e animali
    Leggi tutto...
  • Acquisizione postunitaria del patrimonio storico-artistico degli enti religiosi soppressi nella provincia di Pesaro e Urbino.
    Leggi tutto...
  • Il Montefeltro è oggi una regione storica divisa tra Romagna e Marche. L’autore ne narra la gastronomia caratterizzata da specialità…
    Leggi tutto...
  • Lotte politiche e amministrative a Osimo e il processo Scota (1876-1882)
    Leggi tutto...
  • Il volume offre una prima analisi sistematica delle origini del mercato dell’arte marchigiana di età contemporanea. Attraverso lo studio di…
  • Ciriaco Pizzecolli, noto come Ciriaco d'Ancona (1391-1452/55) è considerato il fondatore dell'archeologia e della scienza antiquaria. Un po’ mercante, un…
Vai all'inizio della pagina