I luoghi e la storia (88)

Nata nel 2002, l’Associazione “Casa della Memoria” svolge un compito arduo ed interessante allo stesso tempo: recuperare la storia del campo di prigionia di Servigliano. Tale scopo viene perseguito attraverso la ricerca e la raccolta di documentazione cartacea, presente negli archi comunali, di Stato e militari e mediante il recupero…
Dal 1969 Servigliano celebra nel mese di agosto il Torneo Cavalleresco di Castel Clementino, rievocazione storica in costume del XV secolo. Una pagina di storia che, annualmente, viene fatta rivivere con certosina ricerca storica: nel 1450 l’Abate di Farfa cedette alla comunità di Servigliano la Piana di San Gualtiero; per…
Quando la primavera è al culmine, nel giorno della Pentecoste (a maggio o a giugno a seconda degli anni), prende vita a Monterubbiano la rievocazione storica della “Sciò la Pica”. Sebbene sia difficile datare con certezza le origini della rievocazione, esistono documenti cinquecenteschi che ne attestano la storicità ed un'antichità…
Durante le migrazioni stagionali, nei primi anni dell’800, i lavoratori faleronesi appresero, nei di-stretti di Prato e Firenze, la tecnica della lavorazione della paglia di grano, facendola diventare, una volta tornati in paese, da piccola integrazione ai miseri guadagni familiari, il settore dominante e fondamentale per l’economia di molte famiglie.…
Camerino città ducale rivive ogni anno i fasti del passato in occasione della Rievocazione della Corsa alla Spada e Palio. I festeggiamenti in onore del patrono San Venanzio (18 maggio) hanno origini antichissime e vicende alterne nel corso degli anni. Nel 1982 per la prima volta viene proposta la rievocazione…
Rievocazione medievale del 1200-1300, nella quale le cinque antiche Guaite del territorio tra Visso Ussita e Castelsantangelo sul Nera, si contendono in una gara di tiro con l’arco il palio. La manifestazione si svolge ogni anno tra l’ultima settimana di Luglio e la prima di Agosto. Durante la rievocazione, si…
Il sanguinosissimo scontro, in proseguo di tempo variamente denominato dagli storici, Battaglia della Rancia, Battaglia di Cantagallo, Battaglia di Tolentino, Battaglia di Macerata, o anche Battaglia di Monte Milone (dal nome antico di Pollenza, conservato fino al 1862), deve essere senza alcun dubbio considerato come l´evento storico più importante tra…
Padre Francesco Cardinali terminando la traduzione del latino degli Statuti Comunali, si augurava che il suo lavoro potesse dare ai Caldarolesi “l’opportunità di conoscere una pagina importante del loro passato”. Un’altra opportunità la data il prof. Rossano Cicconi con le sue ricerche d’archivio. La rievocazione storica Giostra de le Castella…
Interessante esempio di una tipologia costruttiva “povera”, tipica delle campagne marchigiane. Costruita agli inizi del novecento ed abitata sino alla metà del secolo, è stata successivamente acquistata e ristrutturata dal Comune. Il restauro della Casa di terra e di paglia, già Santini-Perlini, acquisita nel 1979 dall’Amministrazione comunale, rappresenta il primo…
Non può mancare una tappa nella silenziosa cripta dove i corpi di comuni mortali dimorano da più di quattro secoli. La Chiesa dei Morti, già Cappella Cola fondata nel 1380, ornata da un bel portale gotico, conserva al suo interno il cimitero delle Mummie, noto per il curioso fenomeno della…
6 giugno 1940. Arrivano a Sassocorvaro i primi camion, per portare nel rifugio della Rocca le opere d’arte, capolavori straordinari, provenienti dai più importanti musei delle Marche: da Urbino, la Flagellazione e la Madonna di Senigallia di Piero della Francesca, la predella del Corpus Domini di Paolo Uccello; da Ancona,…
A partire dal XIV secolo a Sant'Ippolito prese avvio un'attività che avrebbe portato al paese un lungo periodo di fama e prosperità. Infatti in quel tempo abili artigiani, detti scalpellini (dal nome dell'attrezzo fondamentale per il loro lavoro), presero a lavorare la bella pietra arenaria delle cave del paese, conosciute…
Pagina 4 di 6

Cosa Sapere

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina