Ri-trattiMarche

opere di Cinzia Battistel e Renzo Tortelli


da: Dom, 11. Giugno 2017
 a: Dom, 9. Luglio 2017
venerdì e sabato 10-12.30 e 17-19.30
Spazio&Arte, Via F.lli Bandiera
SENIGALLIA, AN
071.0975279
www.fondazinoearca.org
Mappa

La Fondazione A.R.C.A. di Senigallia dedica una mostra a  due artisti marchigiani, Cinzia Battistel e Renzo Tortelli dal titolo “Ri-trattiiMarche”. L’inaugurazione sarà l’11 giungo alle ore 18,30. Interverranno, Francesca Pongetti,  presidente della Fondazione A.R.C.A., Simonetta Bucari, Assessore con delega alla cultura e beni culturali, istruzione e politiche dell’educazione – Comune di Senigallia, Gennaro Campanile, Assessore con delega a risorse finanziarie e patrimoniali, sviluppo economico e commercio -  Comune di Senigallia,  Andrea Carnevali, curatore e critico,  Cinzia Battistel, pittrice e illustratrice, Annalina Tortelli, figlia del fotografo Renzo Tortelli,  Enzo Romagnoli, presidente dell’Associazione Culturale “Montesanto” di Potenza Picena. 

Il percorso, allestito nello Spazio&Arte,  in via F.lli Bradiera, 29, rimarrà aperto al pubblico  fino Al 9 luglio. Questa mostra ha un significato soprattutto per il nuovo modo di vedere e di rappresentare il paesaggio: l’intento è quello di superare la rappresentazione oggettiva delle cose e di portare alla luce, invece, i significati profondi che si celano sotto la superficie del “paesaggio ri-tratto”. La scelta di accostare due autori di generazioni diverse nasce da una idea di valorizzare alcuni aspetti dell’arte contemporaneità che in questi ultimi anni sembrano essere stati dimenticati.    

L’opera di Renzo Tortelli risente della poetica di Mario Giacomelli, che in tutti questi anni ha continuato a giganteggiare per l’originalità assoluta della sua ricerca visionaria. Questa è anche un’occasione preziosa per ripercorrere la storia di un’amicizia che si è trasformata in sodalizio culturale. Come scrive il critico Andrea Carnevali curatore della mostra, “la scelta  di esporre alcune fotografie  di grande formato di Renzo Tortelli è dettata dal desiderio di raccontare storie che creino un contatto tra il “verismo” e la sensibilità dell’osservatore. Le influenze dello stile di Giacomelli si scorgono, anche, nelle attenzioni rivolte all’ordine e al disordine del paesaggio agricolo e alle persone che lavorano i campi”.       

L’esposizione non racconta solo la società  contadina del passato, ma anche la famiglia, il lavoro nei campi, la vita domestica e le tradizioni rurali che hanno stimolato la creatività di Battistel e Tortelli e sono stati campi di indagine della loro ricerca.                    

Lo spazio espositivo  non ospiterà solo la mostra,  ma sarà animato, anche, da dibattiti, incontri con autori ed esecuzioni di progetti di ricerca sulla didattica dell’arte. Con il programma delle attività estive, la fondazione si propone di essere un punto di incontro e di dialogo continuo con il territorio,  vivificato da eventi e iniziative.  L’evento ha ottenuto il patrocinio del Comune di Senigallia; inoltre interesse per la valorizzazione del paesaggio e  la campagna la Cantina degli Estensi.    

Cosa Sapere

SENIGALLIA

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina