Chiesa del Suffragio o della Morte

Vicino alla chiesa dell’Addolorata troviamo la chiesa del Suffragio che evidenzia una struttura a pianta rettangolare. La facciata, che volge ad Oriente, mostra i segni di due piccole porte murate in travertino, risalenti al sec. XIV (1300).

Si individuano, ancora, un fregio in terracotta, di stile romanico, un architrave in travertino con fregi bizantini e, su pietra, una T (Tau), simbolo del nome di Dio. Inoltre, tale facciata presenta l’originario ingresso della chiesa di S. Antonio abate. A sinistra di tale ingresso si evidenziano i resti di un affresco deteriorato, attribuito a Simone De Magistris (1534-1600), raffigurante "S. Antonio".

Dall’attuale ingresso, risalente al sec. XVII (1600) e ubicato in via Vannicola Defendente, si accede all’interno; a tre navate, fu ricostruito nel sec. XIX (1800). Le arcate di destra mostrano due affreschi: uno rappresenta "Gaspare del Bufalo", santo predicatore che tenne le predicazioni nel 1821 e l’altro, di pregevole fattura, la "Madonna del Soccorso" (sec. XV).

Sulla parete di fondo, in una nicchia, è posto un finto scheletro in legno del sec. XVII (1600), raffigurante "la Morte", che la Compagnia del Suffragio portava, come emblema, in processione. Nel 1450 l’offidano Vannarello di Giovan Pietro fondava, in alcuni locali della chiesa, un ricovero con il nome di "Ospedale S. Antonio abate". Nel 1873 il tempio venne dedicato alla Vergine Maria.

fonte: www.comune.offida.ap.it

Informazioni aggiuntive

  • citta: OFFIDA
Devi effettuare il login per inviare commenti

Cosa Sapere

OFFIDA
Genga - Festa d'autunno 2017

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina