Monsano è un comune della Vallesina di circa 3300 abitanti che sorge su una collina, a 191 m. s.l.m., in provincia di Ancona. Appartiene propriamente all’area di Jesi, città di cui è stata lungo castello. In tempi antichi ricoperto di querce e di allori il suo territorio è oggi in parte coperto di olivi, mentre a valle sorge una moderna zona industriale.

La prima traccia di questo piccolo centro si ha in un documento del 1197, dal quale esso risulta dipendente dall’abbazia benedettina di S. Maria in Valfucina (situata nei pressi di Elcito di San Severino, sul Monte San Vicino). Sembra che il suo nome derivi dal latino Musianum, cioè luogo consacrato alle Muse. Nei documenti medievali compare con i nomi di Musiano, Mosciano, Mustrani e Monsanello. Alla fine, dopo l’Unità d’Italia si decise per la denominazione di Monsano. Fino alla fine del Duecento il suo centro religioso fu la pieve di S. Giovanni, che sopravviverà fino al 1898.

Musiano acquisisce lo status di castello di Jesi alla metà del XV secolo, quando la città federiciana perde Monte San Vito, passata sotto il controllo di Ancona. Nel corso del Quattrocento si realizza la sua originale cinta muraria, dalla caratteristica forma rettangolare segnata da tre possenti torrioni pentagonali d’angolo ed uno cubico. Si trattava di una notevole fortificazione, il Castello vero e proprio, circondata da un fossato e munita di un ponte levatoio.

Nonostante l’esiguità del centro abitato, molti sono gli edifici religiosi la cui fondazione risale spesso al Medioevo. Ad esempio la chiesa di S. Pietro Apostolo a breve distanza dal Castello, fondata nel XII secolo. Entro le mura sorge la chiesa del Sacramento, già di S. Maria del Soccorso, risalente al Cinquecento. Le forme attuali risalgono invece al 1701, quando fu ricostruita ex novo.

In epoca medievale viene edificata la chiesa di S. Maria degli Aròli, poco fuori il paese, in stile romanico-gotico. Preceduta da un protiro gotico, è adorna al suo interno di interessanti affreschi. Un altro importante edificio religioso risalente al XV secolo è il santuario di S. Maria (nella frazione omonima), che ricorda alcune apparizioni della Vergine, raffigurata in un magnifico affresco.

Nei secoli successivi Monsano rimane legata a Jesi e le famiglie di quella città, come i Pianetti, edificano ville nella sua campagna. Villa Pianetti, in località Sant’Ubaldo, circondata da un bel parco, è oggi uno degli edifici più interessanti di Monsano, oltre che suggestivo sfondo di manifestazioni musicali estive.

L’evento di maggior spicco che ha luogo in questo centro della Vallesina è l’ormai tradizionale Monsano Folk Festival organizzato ogni agosto dal gruppo La Macina e dedicato alla musica popolare, che ha tagliato il traguardo di 28 edizioni. Va ricordata anche l’attività culturale, rivolta soprattutto ai giovani, dell’associazione MonsanoCult che ha dato vita, tra le altre iniziative, alla Festa del buon senso, dedicata all’educazione alla legalità nel ricordo del beato don Pino Puglisi.

a cura di Pierluigi Cavalieri

Informazioni aggiuntive

  • citta: MONSANO
Devi effettuare il login per inviare commenti
Monteprandone - Festa del patrono 2017

Cosa Sapere

MONSANO

Cosa Vedere

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina