ndustriale, nato ad Acqualagna (PS) nel 1906. Morto a Bascapé (PV) nel 1962. Comandante delle forze partigiane democristiane durante la Resistenza, operò nelle montagne circostanti alla città.

Intraprese l'attività lavorativa nella conceria Fiore, ne divenne il direttore ma decise di tentare la fortuna a Milano. Divenuto nel 1945 commissario straoridnario dell'AGIP con l'incarico di liquidarla, fu strenuo sostenitore dell'opportunità di potenziare la ricerca degli idrocarburi.

Deputato nel 1948, rinunciò al mandato nel 1953 quando fu nominato presidente dell'ENI. Sotto la sua guida l'ente si inserì nel mercato mondiale del petrolio in concorrenza con le grandi compagnie internazionali, entrò inoltre nei settori della chimica, della gomma e delle materie plastiche.

Fu uno dei maggiori artefici della ricostruzione industriale italiana, morì tragicamente in un incidente aereo di cui non è stata accertata la causa. I funerali si tennero a Matelica dove tutt'ora è presente la tomba di famiglia.

fonte: www.comune.matelica.mc.it

Informazioni aggiuntive

  • citta: MATELICA
Devi effettuare il login per inviare commenti

Altro in questa categoria:

Ripatransone - Castagnata 2017

Cosa Sapere

MATELICA
  • ndustriale, nato ad Acqualagna (PS) nel 1906. Morto a Bascapé (PV) nel 1962. Comandante delle forze partigiane democristiane durante la…
    Leggi tutto...
  • Matelica è una cittadina di oltre 10.000 abitanti posta a 354 s.l.m. nell’alta valle dell’Esino, in provincia di Macerata. Questo…
    Leggi tutto...

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina