Una Storia di Città (155)

Il centro storico di Montecosaro, in collina, conserva l’aspetto tipico di Castello altomedievale con torri di difesa e d’avvistamento lungo le mura del ‘300, ancora ben leggibile l’impianto urbanistico risalente al ‘600. Di origine picena, i primi documenti relativi all’insediamento risalgono al 936 e testimoniano lo sviluppo del nucleo urbano…
La storia del tratto costiero sul quale sorge Porto Recanati ha avuto nei secoli vari sviluppi. È noto, infatti, che in questa zona, precisamente sulla sponda settentrionale del fiume Flosis - l’attuale fiume Potenza la cui foce si trovava alcuni chilometri più a sud rispetto a quella odierna - i…
Già ‘mons iustitiae’ muta il suo nome in ‘mons sancti iusti’ in onore del vescovo di Vienne (Francia) S. Giusto appunto, che alla fine del IV secolo si dice abbia fatto visita al paese. Altro possibile antico nome e’ ‘telusiano’. Si hanno tracce di un insediamento di epoca romana (eta’…
Gualdo è un piccolo centro di notevole interesse paesistico ed ambientale situato su un colle, a 652 m s. m., tra le alte valli dei torrenti Tennacola e Salino. Dal paese, dalla struttura chiaramente medievale per le vie tortuose e strette, si riesce a spaziare dai non lontani monti Sibillini…
L’origine di Cingoli, l’antica Cingulum dei Romani, è stata generalmente collegata al nome di Tito Labieno, luogotenente di Giulio Cesare in Gallia. Parlando della sua avanzata nel Piceno quest’ultimo menziona infatti Cingulum «quod oppidum Labienus constituerat quaque pecunia exaedificaverat» e ricorda il contributo in uomini che essa aveva dato al…
Queste terre, probabilmente, conobbero alcuni insediamenti umani già nell’età del bronzo o alla fine del neolitico come testimoniano alcuni sporadici rinvenimenti di cocci, carboni o punte di frecce in varie località. Tuttavia, la prima presenza umana documentata di un certo interesse è la statio Romana di Dubios posta nella Valle…
Il nome deriva da un probabile abitato piceno nei pressi del Fiastrone, dal significato di fiume, corso d’acqua.-E accertata dai reperti archeologici di Casigno l’origine preistorica dell’insediamento che ha continuazione in epoca romana come indicano i rinvenimenti di S. Lorenzo al Lago. Nel medioevo sorsero nella zona numerosi castelli, feudi…
La zona è interessata da ritrovamenti preistorici probabilmente perché ricca di acque: difatti nei suoi pressi sono situate le sorgenti del fiume Nera e lo stabilimento di imbottigliamento delle acque minerali. Il nome della cittadina e del suo protettore, San Michele Arcangelo, insieme a quelli di alcune località circostanti, inducono…
Secondo la leggenda, Esus, il Dio celtico della guerra, sarebbe all’origine del nome del fiume Esino, sulle cui rive si suppone che sorgesse una comunità in epoca romana, chiamata “Aesa”. Sono stati ritrovati come rinvenimenti di superficie evidenze di attività umane risalenti al Paleolitico in località Monte Sant’Angelo, al Neolitico…
Circa le sue origini si può pensare che Colmurano fosse stata fondata dopo la distruzione della romana Urbs Salvia nel 409 dopo Cristo, ma il materiale di tale periodo presente sul terreno in contrada Piano suggerisce la sua fondazione in epoca precedente. Le tracce pre-romane nelle contrade Fonte Allungo e…
Situato su un colle a circa 630 m. s.l.m. con ampie aree a verde pubblico di circa mq. 120.000. Antico convento (1213) risalente al fondatore S. Francesco d’Assisi. Una bolla papale del 1248 ne attesta le lontane origini, concedendo indulgenza ai fedeli che collaborarono alla manutenzione ed al restauro. La…
Il nome Cessapalombo deriva dall’unione di due toponimi: “caesa”, “silva caesa” e “palombi” e cioè selva, bosco di Palombo, dove il nome rappresenta un toponimo molto diffuso nella zona. Vi è anche un’altra ipotesi circa l’origine del nome, che è quella che ha dato origine al simbolo e cioè che…
Pagina 3 di 10
Monteprandone - Festa del patrono 2017

Cosa Sapere

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina